SECONDA ANALISI SULLO SCHEMA DI PROVVEDIMENTO NORMATIVO PER LA DISTRIBUZIONE DEI 165 MILIONI

Nazionale -

 

Al Ministro dell'Interno
Prefetto Luciana LAMORGESE


Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
Capo Dipartimento

  Prefetto SalvatoreMario MULAS

 
Tramite:                                                                                                      
Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento
Capo del Gabinetto del Capo Dipartimento
Viceprefetto Roberta LULLI

Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Vice Capo Dipartimento Vicario
ing. Fabio DATTILO

Al responsabile dell'ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

dott.ssa Silvana LANZA BUCCERI
 

 

Oggetto: SCHEMA DI PROVVEDIMENTO NORMATIVO ATTUATIVO DELL'ARTICOLO 1, COMMI 133 E 138, DELLA LEGGE 27 DICEMBRE 2019, N.160 - ANALISI 2.

 

L’amministrazione, in data 26 u.s., ha fornito a tutte le OO.SS. del Corpo delle nuove tabelle riguardanti le risorse economiche di cui all’oggetto e, da una prima e sommaria analisi delle stesse, sembrerebbe che gli importi contenuti nella precedente ipotesi di ripartizione del giorno 11 marzo siano rimasti immutati.

Dalle tabelle in questione, inoltre, e con particolare riguardo al “quadro finanziario generale della proposta normativa” si evince come l’amministrazione, nonostante le puntuali e opportune osservazioni presentate da gran parte delle OO.SS. in data 20 c.m., si ostini, pervicacemente, a seguire quella fallimentare e penalizzante logica dell’equiparazione, parametrando gli incrementi retributivi del personale del Corpo a quelli delle corrispondenti qualifiche degli operatori della sicurezza.

Sempre dalla “tabella di sintesi degli oneri di cui alle disposizioni del capi I”, infatti, si ricava come l’obiettivo dell’amministrazione sia quello di parametrare, a regime e a valere dall’annualità 2022 il totale percentuale di parametrazione i cui effetti, purtroppo, sono stati comunicati con gli indecorosi importi degli incrementi retributivi previsti nella sopra menzionata proposta del giorno 11 c.m.

A ulteriore dimostrazione di quanto anzi detto e a titolo di esempio si segnala, altresì, il riassorbimento e la relativa soppressione della maggiorazione dell’indennità di rischio al compimento dei 22 e dei 28 anni di servizio del personale operativo.

 

La scrivente rileva uno spostamento di capitale sottraendo dalla quota della dell'indennità di rischio e dell'assegno di specificità riversando gli importi seguendo la logica dell’assegno di funzione ora attenzione a questo particolare perché l'istituto più importante è l'assegno di specificità e l'indennità di rischio perché collegato direttamente al soccorso tecnico urgente mentre invece l’assegno di funzione non è collegata al rischio ma  è collegata al ruolo. infatti nella tabella sottostate si evince che (vedi Tabella1):

 

Tabella1.

QUALIFICA

INCREMENTI I.F. (165 MILIONI)

INCREMENTI SPECIFICITÀ (87 MILIONI)

DIFFERENZA

    

VIGILE DEL FUOCO

13€

80€ (RISCHIO)

+67€

VIGILE ESPERTO

44€

80€ (RISCHIO)

+36€

VIGILE ESPERTO S.C.

101€

80€ (RISCHIO)

-21€

VIGILE COORDINATORE 14 ANNI

210€

80€ (RISCHIO)

-130€

VIGILE COORDINATORE S.C. 14 ANNI

247€

80€+64€=144€

-103€

VIGILE COORDINATORE S.C. 14 ANNI

308€

80€+64€=144€

-164€

VIGILE COORDINATORE S.C. 22 ANNI

283€-44€=239€

80€+98€=178€

-61€

VIGILE COORDINATORE S.C. 28 ANNI

194€-72€=122€

80€+122€=200€

+78€

    

CAPO SQUADRA 22 ANNI

208€-44€=164€

80€+118€=198€

+34€

CAPO SQUADRA 28 ANNI

194€-72€=122€

80€+147€=227€

+105€

CAPO SQUADRA ESPERTO 22 ANNI

279€-44€=235€

80€+118€=198€

-37€

CAPO SQUADRA ESPERTO 28 ANNI

265€-72€=193€

80€+147€=227€

+34€

    

CAPO REPARTO 22 ANNI

242€-44€=198€

80€+128€=208€

+10€

CAPO REPARTO 28 ANNI

225€-72€=153€

80€+159€=239€

+86€

CAPO REPARTO S.C. 28 ANNI

265€-72€=193€

80€+159€=239€

+46€

 

Riteniamo che il modus operandi dell’Amministrazione, allorché irrispettoso delle norme generali che regolano il rapporto tra le Parti, segnatamente a un doveroso e opportuno procedimento negoziale, sia totalmente irricevibile e offensivo riguardo a quella volontà di totale valorizzazione del personale che, riteniamo, non possa prescindere dall’ istituto della rappresentatività espressa democraticamente dalle OO.SS tutte. Atteso quanto sopra evidenziato, ribadiamo che la ripartizione delle risorse economiche in questione deve avvenire in maniera equa, omogenea e proporzionale alle legittime aspettative tutte le figure professionali del Corpo, con particolare riferimento alle componenti della base e di coloro che sono maggiormente esposti al rischio.

La tabella di seguito (vedi Tabella 2) pulisce in definitiva gli importi da voi forniti al netto della soppressione della maggiorazione della indennità di rischio a 22 e 28 anni di servizio e la vacanza contrattuale mettendo a nudo non soltanto la reale quantità degli importi da voi camuffati ma ne pone la differenza con il lavoro svolto dalla scrivente.

Atteso quanto in parola, la scrivente Organizzazione Sindacale chiede l’apertura di una contrattazione nel quale ricondurre ogni ipotesi di riparto ai sensi della normativa in vigente al fine di meglio valorizzare le componenti della base del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco [nello specifico si richiama quanto contenuto nella N.52/L Dlg del 6 ottobre 2018 n.127 all'art. 138 comma 1,  lettera a) che nel trattare la materia di negoziazione specifica che formano oggetto del procedimento negoziale: "il trattamento economico fondamentale e accessorio, ivi compreso quello di lavoro straordinario, secondo parametri appositamente definiti in tali sedi che ne assicurino, nell'ambito delle risorse stanziate dalle finanziarie per corrispondere i miglioramenti retributivi al personale statale di diritto pubblico, sviluppi omogenei e proporzionali].

 

Tabella 2.     

La maggiorazione della indennità di rischio a 22 anni di servizio è pari a 44,42€.

La maggiorazione della indennità di rischio a 28 anni di servizio è pari a 72,30€.

La vacanza contrattuale, in proporzione, è pari ad un valore oscillante tra gli 11,44€, gli 11,74€ e i 12,04€.

                                                                                                                                                                              

 

QUALIFICA

PROPOSTA USB

PROPOSTA AMMINISTRAZIONE

DIFFERENZA

VIGILE DEL FUOCO ALLIEVO

271,00€

0€

271,00€

VIGILE DEL FUOCO

271,00€

13,16€ - 11,44€ = 1,72€

269,28€

VIGILE ESPERTO

271,00€

44,90€ - 11,44€ = 33,46€

237,54€

VIGILE ESPERTO S.C.

271,00€

44,90€ - 11,44€ = 33,46€

237,54€

VIGILE COORDINATORE 14 ANNI

335,00€

247,59€ - 11,44€ = 236,15€

98,85€

VIGILE COORDINATORE S.C. 22 ANNI

369,00€

283,35€ - 44,42€ - 11,74€ = 226,84€

142,16€

VIGILE COORDINATORE S.C. 28 ANNI

393,00€

341,88€ - 72,30€ - 12,04€ = 257,54€

135,46€

CAPO SQUADRA 22 ANNI

389,00€

279,34€ - 44,42€ - 11,74€ = 223,18€

165,82€

CAPO SQUADRA 28 ANNI

418,00€

194,47€ - 72,30€ - 12,04€ = 110,13€

307,87€

CAPO REPARTO 22 ANNI

399,00€

242,47€ - 44,42€ - 11,74€ = 186,31€

212,69€

CAPO REPARTO 28 ANNI

421,00€

265,90€ - 72,30€ - 12,04€ = 181,56€

239,44€

 

                                                                                

Si rimane in attesa di debito riscontro.

 

 il Coordinamento Nazionale USB VVF

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni