RIPARTIZIONE DEI 165 MILIONI DI EURO - LA PROPOSTA DI USB A VANTAGGIO DI TUTTO IL PERSONALE

Nazionale -

 

Al Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
Capo Dipartimento

Prefetto SalvatoreMario MULAS


Tramite:
Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento
Capo del Gabinetto del Capo Dipartimento
Viceprefetto Roberta LULLI

Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Vice Capo Dipartimento Vicario
ing. Fabio DATTILO

Al responsabile dell'ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

dott.ssa Silvana LANZA BUCCERI

 

Alle OO.SS. rappresentative del Comparto non Dirigente e non Direttivo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

CISL - CONAPO - UIL - CGIL - CONFSAL


 

 

Oggetto: SCHEMA DI PROVVEDIMENTO NORMATIVO ATTUATIVO DELL'ARTICOLO 1, COMMI 133 E 138, DELLA LEGGE 27 DICEMBRE 2019, N.160 - ANALISI D'IMPATTO.

 

La scrivente Organizzazione, in riferimento all'oggetto, invia una propria analisi d'impatto.

 

Come specificato nella nota prot. 77 del 18 marzo 2020 della scrivente e leggendo la proposta dell'amministrazione, relativamente alla ripartizione dei 165MLN di €, comprendiamo che gli incrementi economici che ci sono stati presentati sarebbero stati parametrati nel rispetto di principi di omogeneità e proporzionalità; ciò malgrado da una attenta analisi del testo questo non appare evidente. Infatti le risorse previste e stanziate per il trattamento fisso e continuativo, e quindi totalmente utilizzabili per un futuro calcolo previdenziale sono state stanziate seguendo un principio che nell’amministrazione dei VVF non ha riscontri oggettivi, e cioè premiando l’anzianità di ruolo e non l’anzianità di servizio del personale. Così facendo si creano vere e proprie disparità dove vengono valorizzate in misura incomprensibile ruoli di figure inquadrate in una scala contrattuale più bassa rispetto a figure di un più elevato livello [es. un vigile del fuoco coordinatore con 28 anni di servizio prenderebbe più di un capo reparto con scatto convenzionale di 28 anni, e non capiamo il motivo di questa scelta visto che nei ruoli degli operatori tecnici professionali questi assurdi criteri non sono stati giustamente usati].

Inoltre non condividiamo la scelta per la quale ad un vigile del fuoco (0-4 anni) è previsto un incremento di soli 13,16€ lordi e per il vigile esperto di 44,90€ lordi.

A tali importi dovranno aggiungersi gli accessori che, come sappiamo, sono legati alla presenza e pertanto incerti, non disponibili per tutti gli operativi e non utilizzabili per il trattamento di fine rapporto.

Di contro per i dirigenti e direttivi si nota con disappunto che ci saranno circa 6.6 mln di € a regime dal 2022 da distribuire per circa un migliaio di unità.

Ovviamente al momento nessuno sa come saranno ripartiti gli accessori dei dirigenti e direttivi ma volendo supporre ragionevolmente di ripartire tali risorse in maniera pro capite si verrebbe a creare un incremento medio di oltre 500€ che si sommerebbe all'incremento previsto negli istituti fissi. Quindi, il tutto pari ad un importo di più di 800€ per i direttori sotto i 14 anni e poco meno per i primi dirigenti.

Se tale ipotesi dovesse risultare veritiera la sperequazione in atto allargherebbe notevolmente la forbice di differenza tra la base e la dirigenza. Tutto ciò è letteralmente inaccettabile, a dimostrazione che l'amministrazione dietro alla mancata volontà di utilizzare lo strumento contrattuale sta celando la seria ipotesi di creare istituti ad hoc per la dirigenza.

La Scivente ritiene che con un minimo di sforzo si poteva fare molto meglio e invita chi in indirizzo a valutare un nostro ragionamneto considerando un dotazione organica, cosi ripartita: unità ruoli operativi 30212 [vp-cs/cr-isp]; unità ruoli direttivi dirigenti operativi 979; ruoli operativi + ruoli direttivi operativi = 31191; unità ruoli tecnici professionali 2879 [operatori-assistenti- isp.logistici gestionali]; unità ruoli tecnici professionali direttivi 333 [dir.log.gestionali-dirett.vice dirig. logistico gestion.]; ruoli tecnici professionali + ruoli tecnici professionali direttivi = 3212.

Si determinerebbe che:

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

AUMENTO TABELLARE+INDENNITA’

MAGGIORAZIONE INDENNITA’ DI TURNO

ASSEGNO SPECIFICITA’

TOTALE

VIGILE

0-14 ANNI

220€

51€

 

271€

VIGILE

14-22 ANNI

220€

51€

64€

335€

VIGILE

22-28 ANNI

220€

51€

98€

369€

VIGILE

> 28 ANNI

220€

51€

122€

393€

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

AUMENTO TABELLARE+INDENNITA’

MAGGIORAZIONE INDENNITA’ DI TURNO

ASSEGNO SPECIFICITA’

TOTALE

CAPO SQUADRA

14 ANNI

220€

51€

77€

348€

CAPO SQUADRA

22-28 ANNI

220€

51€

118€

389€

CAPO SQUADRA

> 28 ANNI

220€

51€

147€

418€

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

AUMENTO TABELLARE+INDENNITÀ

MAGGIORAZIONE INDENNITA’ DI TURNO

ASSEGNO SPECIFICITA’

TOTALE

CAPO REPARTO

14 ANNI

220€

51€

84€

355€

CAPO REPARTO

22 ANNI

220€

51€

128€

399€

CAPO REPARTO

28 ANNI

220€

51€

150€

421€

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

AUMENTO TABELLARE+ INDENNITÀ

MAGGIORAZIONE INDENNITA’ DI TURNO

ASSEGNO SPECIFICITA’

TOTALE

ISPETTORE ANTINCENDI

14 ANNI

220€

51€

84€

355€

ISPETTORE ANTINCENDI

22 ANNI

220€

51€

128€

399€

ISPETTORE ANTINCENDI

28 ANNI

220€

51€

150€

421€

 

Naturalmente se agiamo sui numeri e le proporzioni possiamo ipotizzare anche un ragionamento del genere limando le semplici quote destinate al settore operativo di solanto 10€, dando così a tutta la base una economia sostenibile dalle cifre a nostra disposizione, si determinerebbe:

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

ASSEGNO SPECIFICITA’

QUOTA FISSA

TOTALE

OPERATORE ESPERTO

0-14 ANNI

 

100€

100€

OPERATORE ESPERTO

14-22 ANNI

32€

100€

132€

OPERATORE ESPERTO

22-28 ANNI

49€

100€

149€

OPERATORE ESPERTO

> 28 ANNI

61€

100€

161€

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

ASSEGNO SPECIFICITA’

QUOTA FISSA

TOTALE

ASSISTENTE

14 ANNI

38€

100€

138€

ASSISTENTE

22-28 ANNI

59€

100€

159€

ASSISTENTE

> 28 ANNI

73€

100€

173€

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

ASSEGNO SPECIFICITA’

QUOTA FISSA

TOTALE

ISPETTORE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

14 ANNI

42€

100€

142€

ISPETTORE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

22 ANNI

64€

100€

164€

ISPETTORE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

28 ANNI

79€

100€

179€

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

ASSEGNO SPECIFICITA’

QUOTA FISSA

TOTALE

DIRETTORE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

14 ANNI

42€

100€

142€

DIRETTORE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

22 ANNI

64€

100€

164€

DIRETTORE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

28 ANNI

79€

100€

179€

 

QUALIFICA

ANZIANITA’

ASSEGNO SPECIFICITA’

QUOTA FISSA

TOTALE

DIRETTORE VICE DIRIGENTE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

14 ANNI

48€

100€

148€

DIRETTORE VICE DIRIGENTE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

22 ANNI

73€

100€

173€

DIRETTORE VICE DIRIGENTE LOGISTICO GESTIONALE E INFORMATICO

28 ANNI

92€

100€

192€

La scrivente, in virtù di quanto esposto non condivide la ripartizione di tali risorse come proposta dall'amministrazione e chiede di ridiscutere in un ulteriore passaggio con le OO.SS. le modalità di ripartire in maniera più omogenea e che tenga in considerazione tutte le figure professionali dei lavoratori del CNVVF, distribuendo le risorse in maniera più equa, senza vedere sbilanci incomprensibili tra le figure al vertice e la base del Corpo Nazionale. Vi invitiamo, quindi, a riformulare una proprosta che esca fuori dalle dinamiche e i vincoli dell'equiparazione dando più economia alla base. I soldi ci sono e la disponibilità delle OO.SS. anche.

 

TRATTAMENTO FISSO E CONTINUATIVO - ONERI FINANZIARI ( LORDO STATO)STIPENDIO TABELLARE RUOLI OPERATIVI NDND

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI OPER.

INCREMENTO TABELLARE

2020

34.314.296€

30212

1.136€

2021

35.505.443€

30212

1.175€

2022

37.457.821€

30212

1.240€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI : 1.183€

ERRORE ASSOLUTO: 52

ERRORE RELATIVO : 0.043

ERRORE PERCENTUALE: 4.3%

STIPENDIO TABELLARE RUOLI TECNICI PROFESSIONALI NDND

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI PROFESS

INCREMENTO TABELLARE

2020

3.965.863€

2879

1.377€

2021

4.086.801€

2879

1.419€

2022

4.587.286€

2879

1.593€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI : 1.463€

ERRORE ASSOLUTO: 108

ERRORE RELATIVO : 0.074

ERRORE PERCENTUALE: 7.4%

 

STIPENDIO TABELLARE RUOLI TECNICI PROFESSIONALI DIRETTIVI

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI PROFESS DIRETTIVI

INCREMENTO TABELLARE

2020

476.710€

333

1.431€

2021

481.578€

333

1.446€

2022

491.971€

333

1.477€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI : 1.451€

ERRORE ASSOLUTO: 23

ERRORE RELATIVO : 0.015

ERRORE PERCENTUALE: 1.5%

TRATTAMENTO FISSO E CONTINUATIVO- ONERI FINANZIARI ( LORDO STATO) - INDENNITÀ DI RISCHIO RUOLI OPERATIVI

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI OPERATIVI

INCREMENTO TABELLARE

2020

18.788.772€

30212

622€

2021

63.881.154€

30212

2.114€

DAL2022

65.221.066€

30212

2.159€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI: 1632€

ERRORE ASSOLUTO: 768.5

ERRORE RELATIVO : 0.47

ERRORE PERCENTUALE: 47%

TRATTAMENTO FISSO E CONTINUATIVO- ONERI FINANZIARI ( LORDO STATO)

INDENNITA’ MENSILE RUOLI TECNICI PROFESSIONALI NDND

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI PROFESS

INCREMENTO TABELLARE

2020

260.796€

2879

91€

2021

928.080€

2879

322€

DAL 2022

1.249.150€

2879

434€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI: 282€

ERRORE ASSOLUTO: 171.5

ERRORE RELATIVO : 0.60

ERRORE PERCENTUALE: 60%

 

Questa nostra analisi d'impatto dimostra che possiamo dare fondi a tutto il Corpo Nazionale ma dobbiamo partire dalla protezione economica della base operativia, poi tecnica ed infine dirigenziale e non cercare di camuffare false chimere economiche che poi in definitva assorbono anche le maggiorazioni delle indennità di rischio dei 22-28 anni di sevizio che Voi proponete ma non scrivete chiaramente.

Dobbiamo fare tutti uno sforzo mentale affinchè si dia il dovuto a chi è il soccorso nel Paese.

INDENNITA’ MENSILE RUOLI TECNICI PROFESSIONALI DIRETTIVI

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI PROF.DIRETTIVI

INCREMENTO TABELLARE

2020

55.691€

333

167€

2021

185.267€

333

556€

DAL 2022

176.786€

333

531€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI: 418€

ERRORE ASSOLUTO: 182

ERRORE RELATIVO : 0.43

ERRORE PERCENTUALE: 43%

TRATTAMENTO FISSO E CONTINUATIVO- ONERI FINANZIARI ( LORDO STATO)

ASSEGNO DI SPECIFICITA RUOLI OPERATIVI NDND

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI OPERATIVI

INCREMENTO TABELLARE

2020

 

30212

0€

2021

8.843.032€

30212

293€

DAL2022

17.240.977€

30212

571€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI: 432€

ERRORE ASSOLUTO: 139

ERRORE RELATIVO : 0.32

ERRORE PERCENTUALE: 32%

I margini di errore, siano essi assoluto - relativo o percentuale determinano la capacità oscillatoria economica degli importi da noi evidenziati. È logica considerare che qualsiasi modifica dei paramentri modificherebbe il risultato finale che sarà comunque sempre, di gran lunga, maggiore di quanto proposto dall'amministrazione nella sua proposta. Il sindacato si occupa della tutele dei diritti dei lavoratori di certo non può sostituirsi all'amministrazione che ha comunque l'obbligo di formulare le proprie proposte sulla base degli imput che la base propone. Nelle more della fattibilità ma anche nell'intenzione di dare il massimo verso la migliore condizione reminerativa noi siamo pronti al dialogo costruttivo che potrà anche essere per tutto il corpo nazionale ma dovrà partire dalla valirizzazione della base.

 

ASSEGNO DI SPECIFICITA RUOLI TECNICI PROFESS. NDND

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI PROFESS

INCREMENTO TABELLARE

2020

 

2879

0€

2021

378.968€

2879

132€

DAL2022

786.524€

2879

273€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI: 202€

ERRORE ASSOLUTO: 70

ERRORE RELATIVO : 0.34

ERRORE PERCENTUALE: 34%

ASSEGNO DI SPECIFICITA RUOLI TECNICI PROFESS. DIRETTIVI

ANNO

ONERI FIN.LORDO STATO

N. UNITA’ RUOLI TECNICI PROFESS

INCREMENTO TABELLARE

2020

 

333

0€

2021

245.025€

333

736€

DAL2022

484.695€

333

1456€

 

INCREMENTO MEDIO TOTALE NEI 3 ANNI : 1096€

ERRORE ASSOLUTO: 360

ERRORE RELATIVO : 0.32

ERRORE PERCENTUALE: 32%

Siamo pertanto a proporre l’apertura di una contrattazione nel quale ricondurre ogni ipotesi di riparto ai sensi della normativa in vigente al fine di meglio valorizzare le componenti della base del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco [nello specifico si richiama quanto contenuto nella N.52/L Dlg del 6 ottobre 2018 n.127 all'art. 138 comma 1, lettera a) che nel trattare la materia di negoziazione specifica che formano oggetto del procedimento negoziale: "il trattamento economico fondamentale e accessorio, ivi compreso quello di lavoro straordinario, secondo parametri appositamente definiti in tali sedi che ne assicurino, nell'ambito delle risorse stanziate dalle finanziarie per corrispondere i miglioramenti retributivi al personale statale di diritto pubblico, sviluppi omogenei e proporzionali].

Sicuri di un sollecito riscontro si rimane in attesa.

 

 

per il Coordinamento Nazionale USB VVF

Costantino Saporito

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni