ALLARME AUTOSCALE !!!!!

Milano -

Ormai utilizziamo questo clichè che può sembrare ripetitivo, ma ricordiamo che a luglio e a settembre di quest'anno, prima il Ministro Maroni e poi il sottosegretario Palma, durante una passerella al Comando di Milano, abbiamo colto l'occasione per consegnargli dei documenti in cui avevamo evidenziato le problematiche inerenti agli automezzi.

Nella capitale economica e industriale del paese, si evidenziava che il soccorso veniva ancora effettuato con autoscale del 1971, con guida a destra, ed inoltre si denunciava la notevole riduzione dei trasferimenti sul capitolo spesa “gestione automezzi e attrezzature”.

Ma anche in questo caso, non abbiamo ricevuto segnali significativi dagli illustri visitatori.  

Di certo rimangono i gravi problemi di organico e di automezzi; tant’è che anche i delegati RLS hanno segnalato gravi cedimenti strutturali alle autoscale ad assetto variabile, come si evince dalle immagini e dalla documentazione allegata. RdB ha inoltrato una richiesta formale al comando, il quale ha risposto che il cedimento del supporto del pistone di sollevamento puntoni, è stato riparato dalla Iveco Mezzi Speciali, con una saldatura certificata.

I colleghi autisti, effettuando manutenzione e controlli, hanno riscontrato analoghi cedimenti su altre AS DLK 30, per cui il comando ha provveduto alla verifica sistematica del resto delle autoscale, che hanno confermato il lavoro di controllo degli autisti.

La RdB esprime soddisfazione per l’intervento dei delegati RLS, che danno continuità e credibilità al nostro lavoro di denuncia fin qui svolto.

Questa O.S.  ha il dovere di dare voce a queste segnalazioni e dare ampia informazione ai lavoratori, ma anche di fare delle considerazioni inerenti al settore automezzi/attrezzature.  

Di sicuro negli ultimi anni i finanziamenti sono dimezzati in quanto nel 1998 erano pari a 1.779.710 euro e nel 2008 poco meno di 1.000.000 euro, tenendo presente che, la mano d’opera presso le officine esterne,  ricambi e carburanti non si sono ridotti del 50%, anzi!... Ora, per quanto qualcuno voglia dimostrare le proprie capacità di gestione rispetto a questo capitolato, si scontra giocoforza con la garanzia di sicurezza e certamente saldare un supporto di una autoscala di 37 metri, sia pure con tanto di certificazione IVECO MEZZI SPECIALI (vedi doc allegati), non è il massimo! Tanto più che dopo averla riconsegnata, a seguito di controlli  il personale AUTISTA VF, ha riscontrato il cedimento della traversa che unisce i longheroni del telaio, dove i supporti sono ancorati. A questo punto, riteniamo che se avessero effettuato un lavoro radicale con la sostituzione del supporto, si sarebbe evidenziato il cedimento, in fondo  si tratta sempre di una scala di  37metri !!!!!   

In definitiva il tutto però si scontra appunto con i costi, ma anche con la mancanza di autoscale decenti, per la  temporanea sostituzione, utili a mantenere una dignitosa operatività per il soccorso alla popolazione.

L’attuale alternativa sono le autoscale del terzo MILLENNIO, le 684 con 38 anni di vita e guida a destra; situazione scandalosa, ma che restano in servizio di soccorso in un territorio ad alta densità industriale e abitativa, considerando anche il recentissimo MEGA investimento di 15 milioni di euro, per le mini APS  Mitsubishi.

Il tutto in una città che si vanta di ospitare l’EXPO’ nel 2015!

Chissà cosa ne pensa il Ministro degli Interni, che aveva dichiarato un particolare interesse alle problematiche del Comando Provinciale di Milano?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni