Un nuovo allarme per i Vigili del Fuoco di Milano: mancano le autoscale!

comunicato stampa

Milano -

La Rappresentanza Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco di Milano, lancia l’allarme autoscale per rendere nota la grave carenza in cui versa il Comando di Milano, che ha il compito di garantire la sicurezza ed il soccorso tecnico urgente ai cittadini di città e provincia, visto che oggi sono in servizio solo 4 autoscale di cui 2 con 39 anni di attività operativa!

Si è infatti creato una grave deficit di questi automezzi, che vengono utilizzati dai VVF per portare soccorso alla cittadinanza ai piani superiori degli edifici.

Di fatto le autoscale di recente costruzione, hanno evidenziato gravi carenze strutturali, per cui si sono rese necessarie importanti riparazioni, in quanto si sono evidenziati cedimenti, ai supporti che permettono la stabilizzazione del mezzo durante il piazzamento per le operazioni di soccorso.

Per ovviare al problema, fino ad ora ci si è limitati a fare delle saldature le quali, seppur debitamente certificate dalla ditta costruttrice, sono sempre interventi di compensazione e non risolutivi, oltretutto applicati con difficoltà enormi, in quanto i fondi dall’anno 2000, hanno subito una decurtazione del 50%, nonostante i costi di mano d’opera, carburanti e ricambi, siano notevolmente aumentati.

Da tener presente che questi particolari automezzi, sono indispensabili per le squadre VVF, per accedere ai piani alti anche se vengono normalmente utilizzate per operare già dal secondo piano degli edifici.

Attualmente le sedi provinciali di Desio, Gorgonzola, Magenta, Monza e quella cittadina di via Sardegna, non dispongono di autoscale, situazione paradossale in relazione al fatto che il Dipartimento Centrale ha speso 15 milioni di euro, per nuovi automezzi (mini Autopompe), che attualmente sono fuori servizio, in quanto insicure.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni