USO DELL'AUTOVETTURA PER RIMPIAZZO: UN ILLEGITTIMO BALZO INDIETRO NEL TEMPO

Nazionale -

Lavoratori,

continuano a pervenire del territorio segnalazioni riguardanti la negazione all’uso dell’autovettura di servizio, da parte del  dirigente, per recarsi presso sedi diverse da quella dove si è assegnati, per effettuare sostituzioni.

 

Questa USB ha già vinto questa battaglia durata tre anni nel 2004.

 

I lavoratori possono esercitare il diritto all’uso della vettura.

 

Nessun lavoratore può essere obbligato a dotarsi di un’autovettura personale ai fini del trasporto dei dispositivi di protezione individuale, inoltre va rilevato il rischio connesso all’eventuale trasporto con mezzo pubblico sia per ragioni d’igiene, con evidenti profili di possibile violazione delle leggi inerenti la salute pubblica, sia per il pericolo di furti ecc.

 

La memoria corta di quei dirigenti non giustifica il loro improprio operato attraverso il quale non solo compromettono potenzialmente la pubblica incolumità anziché tutelarla ma commettono un abuso nei confronti del lavoratore.

 

Invitiamo quindi i dirigenti coinvolti in questo colpo di mano al ripristino della legittimità ed i lavoratori tutti ad un’attenta vigilanza sui propri diritti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni