RISCHIO AMIANTO LA DENUNCIA DI USB

Nazionale -

 Lavoratori,

in allegato troverete la denuncia fatta da USB sul rischio amianto nelle zone colpite dal terremoto di Amatrice. L’articolo del “fatto quotidiano”, correlato da foto de video ed approfondimenti tecnico/scientifici e l’intervista radiofonica a RAI 1, nella trasmissione “restate scomodi”, chiariscono i toni di giusta denuncia che USB rivolge ai vertici del dipartimento e al Governo stesso.

Qui è in gioco l’incolumità degli operatori e dei cittadini i quali sono “vittime” delle solite inadempienze dei piani alti che hanno sottovalutato il rischio amianto. USB ad Amatrice come ogni giorno affronta i “poteri forti” che non curanti di certi aspetti legati alla salvaguardia mettono in serio pericolo l’incolumità pubblica.

Il rischio amianto, lo stress da lavoro correlato, la mancanza di doverosi screening, la non applicazione di protocolli standard sono il chiaro esempio di scarsa attenzione che il Governo ha verso la società.

ABBRACCI” SERVONO A BEN POCO SE POI SI LASCIA RISCHIARE TUTTI IN NOME DEL RISPARMIO.

USB ha denunciato il rischio partendo dalla classe lavoratrice ed arrivando al pericolo che coinvolge l’intera cittadinanza coinvolta, chiedendo riconoscimento ed attenzione a noi vigili del fuoco, ancora non riconosciuti come categoria particolarmente ed altamente usurante, e per gli abitanti di Amatrice che rischiano che i detriti contaminati facciano da letto alle loro tendopoli.

 

USB È VICINA ALLA POPOLAZIONE COLPITA DAL SISMA… NOI CREDIAMO CHE SI DEBBA FARE MOLTO PER CHI È STATO VITTIMA DI UNA CATASTROFE E HA SUBITO RITARDI DEI SOCCORSI, NON CURANZA DELLA PREVENZIONE ED ORA RISCHIA LA CONTAMINAZIONE

 

 


 Qui sotto i link originali agli articoli e approfondimenti:

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni