RAPPRESENTATIVITA' - RICHIESTA PARERE DEL CAPO DEL CORPO NAZIONALE

Nazionale -

 

Al Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
ing. Guido PARISI

 

 

Oggetto: richiesta autorevole parere.

 

La scrivente Organizzazione Sindacale contesta, da tempo, il calcolo generale della rappresentatività inquanto viziato da una palese attribuzione di più codici meccanografici a sole tre (3) OO.SS. (CISL-CGIL-CONFSAL) con conseguente attribuzione di più ore di permessi sindacali retribuiti. La Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica - Ufficio Relazioni Sindacali, interpellata, con nota prot. 25915 del 24/03/2022 così scrive: “Con nota n. 5785 del 18 c.m., codesto Dipartimento nell’ambito dell’accertamento triennale della rappresentatività sindacale, ha chiesto se debbano essere conteggiate le deleghe sindacali rilasciate dai dipendenti al codice di ritenuta riferito alle Organizzazioni Sindacali specifiche del Comparto Vigili del Fuoco oppure anche quelle riferite ad altri Comparti … Codesto Dipartimento debba far riferimento ai singoli statuti delle Organizzazioni Sindacali al fine della corretta imputazione delle deleghe rilasciate dai dipendenti.” Quanto scritto al fine di chiarire due aspetti:

1. Gli statuti vanno controllati per essere certi che le OO.SS. concorrenti alla rappresentatività siano esse OO.SS. di categoria e di comparto e/o se eventualmente sia stato segnato che le stesse abbiano più codici meccanografici di attribuzione per la categoria/comparto di riferimento;

2. Evitare che siano calcolati, ai fini della rappresentatività, dipendenti che hanno conferito incarico sindacale ad OO.SS non di categoria o di comparto.

Assodato che per conoscere Il codice meccanografico di riferimento delle Organizzazioni Sindacali concorrenti alla rappresentatività tale dato andrebbe richiesto al Ministero dell’Economia e Finanza. La scrivente è a conoscenza di fatti e situazioni che evidenziano un errato calcolo generale del dato generale della rappresentatività.

Inoltre, ed alla luce del processo di armonizzazione alle forze di polizia, che dal 2004 ha visto la pubblicizzazione del rapporto di lavoro per tutto il comparto dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile si richiama a quanto contenuto proprio nello spirito della norma dei “vostri punti di riferimento” e si ricorda che all’art. 35 del D.P.R. 164/2002 prevede infatti che (comma 1) “Qualora due o più organizzazioni sindacali diano vita ad aggregazioni associative comunque denominate, l’amministrazione, a seguito della comunicazione dei relativi atti costitutivi, degli Statuti, della sede legale e della persona incaricata di rappresentare l’aggregazione associativa, attribuisce un codice meccanografico per l’accreditamento delle deleghe per la riscossione dei contributi sindacali” e che (comma 2) “Ai fini della misurazione della consistenza associativa delle aggregazioni di cui al comma 1, si conteggiano esclusivamente le deleghe confluite nel relativo codice alla data del 31 dicembre di ciascun anno”.

La scrivente con la presente chiede di conoscere l’autorevole parere del Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Vice-Capo Dipartimento Vicario di quanto in parola.

 

il Coordinamento Nazionale USB VVF

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati