ORGANIZZAZIONE DEL SOCCORSO COMANDO VVF DI PISA

Pisa -

 

Al Dirigente Provinciale VV.F PISA

Ing. Nicola CIANNELLI

 

Oggetto: Dds 136 Organizzazione del Soccorso.

 

 

Egregio Dirigente,

più volte durante gli incontri sindacali inerenti gli organici e la gestione del soccorso è lei stesso che ricorda alle organizzazioni sindacali rappresentanti i lavoratori l’esistenza delle regole e del principio di contrattazione decentrata con cui sono stati redatti gli atti, in particolare la Dds 136.

Come noto abbiamo condiviso la regolamentazione che disciplina la funzionalità implicita nella disposizione e abbiamo condiviso la sua ultima proposta al tavolo negoziale riguardante la distribuzione dei VP in entrata modificando, parzialmente e date le circostanze, la piena applicazione dei posti previsti nelle piante organiche e quindi nella 136.

Ci sembra pertanto paradossale adesso dover invertire le parti e rammentarle, anzi sarebbe opportuno scrivere chiedere, il rispetto della stessa nella composizione della cartella di servizio che lei stesso firma. Lei ci risponderà, come ha già fatto, che se ne “assume la responsabilità”, ma a Usb interessa soltanto il rispetto delle regole e non la modifica delle stesse a seconda della convenienza.

Crediamo sia necessario rileggere per i preposti alla redazione, controllo e firma del Foglio di Servizio (art.24 DPR 64/2012) attentamente il punto 2 dove sono previsti gli “organici di riferimento previsti” che, nero su bianco, descrivono una funzionalità della sede centrale a 15, aeroportuale a 13, dei distaccamenti SD3 a 6.

Non comprendiamo Fogli di servizio dove tutti i distaccamenti vengono lasciati a 5 per comporre organico in sede centrale oltre 15 e Aeroporto a 12.

Allora tanto valeva non scrivere la regola della Dds o non distribuire gli organici come prevede il Decreto Capo Corpo 5/12/2019. Oppure dobbiamo ritenere che il sistema di controllo, con tanto di firme, non funziona?

 

Considerato il tempo dedicato dalle oo.ss. rappresentative dei lavoratori nelle numerose contrattazioni che hanno poi determinato l’accordo che ha prodotto la Dds in oggetto, le chiediamo di verificare la fondatezza di questa situazione per non vanificare le regole che abbiamo condiviso al tavolo negoziale e, in caso affermativo di riscontrare e rimuovere le cause che le hanno determinate.

Risposte difformi alla corretta applicazione della Dds 136 verranno valutate come motivo di comportamento antisindacale.

 

Cordiali Saluti

 

per il Coordinamento USB VVF

Claudio Mariotti

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati