LA DANZA DELLE ORE E DEI RICORSI FARLOCCHI!

Nazionale -

Lavoratori, la USB difende da sempre i diritti di tutti, iscritti e non, a differenza di coloro, che stanno   lavorando in favore   dell'amministrazione. Prima disinformando, prosperando nella mancanza di approfondimento dei Lavoratori. Se ne guardano bene dallo spiegare il contratto, presentandosi con una piattaforma di poche pagine, vuota nei contenuti e senza alcuna prospettiva per il futuro dei Vigili del Fuoco. USB invece ha presentato una piattaforma contrattuale articolata in decine e decine di pagine. Ora questi sindacalisti con la “s” minuscola fomentano solo false aspettative. "La banca ore non la toglieranno mai perché poi nessuno farà più niente” Hanno minacciato stati di agitazione e proclamato scioperi, ma era solo una farsa! Solo populismo allo stato puro accontentandosi di sommarie rassicurazioni da parte dell’amministrazione. In particolare all’aggiornamento di SIPEC per la richiesta delle ore, utile solamente a far passare un'altra annualità ai fini della prescrizione. Ora vi propinano il solito inutile ricorso "gratuito", specchietto per le allodole, accattoni e rigattieri di tessere. Vittime delle loro stesse politiche sindacali, tentano di rifugiarsi nella giungla dei ricorsi, una strada fallimentare per i Lavoratori già vista in passato ma che non ha prodotto una sola vittoria nei vari tribunali. Oggi, giusto in tempo per fare passare un'altra annualità ai fini della prescrizione, vi propongono una cosa che già conoscete benissimo: i ricorsi gratuiti per gli iscritti! Quelli che durano anni e che non portano a nulla! Quelli che vi fanno sentire obbligati a restare iscritti nonostante vengano accettate le peggiori nefandezze in contrattazione. Però il Codice Civile stabilisce chiaramente la messa in mora. È un atto formale che va redatto in forma scritta con un termine per adempiere. È un’azione che interrompe la prescrizione e che non necessita di un legale. Una soluzione più semplice che può essere fatto subito da tutti i Lavoratori, senza accodarsi ad inutili ricorsi.

 

Basta semplicemente inviare entro il 31 dicembre una PEC o una raccomandata al proprio Comando, dove si richiede il pagamento di tutte le ore che abbiamo in carico.

QUESTO POSSIAMO FARLO SUBITO ED È VERAMENTE GRATUITO PER TUTTI I LAVORATORI! TIRATE LE SOMME UNA BUONA VOLTA!

 

 

il Consiglio Nazionale USB VVF

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati