Il sindacalismo concertativo è la malattia, USB è la cura

Nazionale -

Incredibile, il sindacalismo giallo concertativo, complice e collaborativo si è accorto dell'esistenza dei Discontinui!

Smessi ormai da anni i panni di sindacato, ai lavoratori trattati come clienti di una qualsiasi impresa, non offrono più tutele sindacali ma tessere a pagamento che contengono una serie di sconti, convenzioni ed agevolazioni di ogni genere, dalle polizze assicurative e sanitarie sino ai ristoranti e  parrucchieri, un vero e proprio business che poco o nulla ha a che vedere col sindacato ridotto ormai in una multiservizi.

Offuscati dall'euforia da “coupon” a prezzi di realizzo, i delegati si trasformano in rappresentanti, tentando di piazzare quante più tessere possibili, quello che la loro limitatezza non ha considerato è che ai Discontinui sempre meno precari e sempre più disoccupati, manca la “materia prima”, cioè quello stipendio mensile su cui poter poi impegnarsi in quelle spese a cui i piazzisti sindacali offrono tariffe agevolate. 

Ma questo ai vampiri del sindacalismo concertativo non importa, non vogliono che i Discontinui si organizzino e lottino per ottenere il posto di lavoro, questo anzi gli crea non poche nevrastenie, così come accade quando poi colti da sindrome “nimby” se li trovano ai tavoli di trattativa nella veste di dirigenti sindacali.

A questa gente dei Discontinui interessano solo i soldi delle loro tessere, ma non stategli a parlare di scioperi, manifestazioni, di rivendicazioni o tutto quello che è consono ad una organizzazione sindacale che si rispetti, i Discontinui sono per la scala gerarchica dei subordinati e tali devono restare così da potergli impartire lavori di bassa manovalanza e senza i quali tutta quella valanga di inutili e costosissimi gradi rivendicati a gran voce da questi signori sarebbero totalmente inservibili.

Per questo il nostro appello è rivolto ai colleghi precari, per metterli in guardia da questi sciacalli sindacali, poco attenti alla loro condizione di lavoratori ma molto interessati alle loro tasche.

Partecipa, denuncia e segnalaci chi si approfitta della tua condizione di precario su: precari.vigilidelfuoco@usb.it

 

              PRECARI IN PIAZZA IL 18 OTTOBRE

                      PER UNA DIGNITA' DI LAVORATORI ALLA PARI DI TUTTI GLI ALTRI...

         AL GRIDO DI ASSUNZIONI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni