VVF SENZA ASSICURAZIONE SANITARIA

UN MINISTERO DELL’INTERNO A TUTELE E GARANZIA DEI CITTADINI NON È IN GRADO DI SALVAGUARDARE I LAVORATORI DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO – UNICO CASO IN EUROPA!!!

Nazionale -

 

E dire che siamo una categoria a rischio, ma di questo al  governo non importa nulla, l’importante è uscire ogni tanto con qualche proclama di quanto “LORO” sono attenti alle problematiche dell’emergenza e del corpo nazionale VV.F.

Vorremmo chiedergli di non interessarsi troppo a questo governo attraverso il sottosegretario con delega ai vigili del fuoco visto, che ogni settimana lo vediamo gironzolare per i comandi provinciali VV.F. a portare in giro la sua parabola inconcludente e vacua di contenuti.

Da quando si è insediato ancora oggi non abbiamo capito quali sono gli indirizzi politici al dipartimento, ne quali interventi concreti sono stati messi in atto per la salvaguardia del territorio e per gli operatori che svolgono il soccorso in questo paese.

A ciò aggiungiamo  che non solo il ministero dell’interno non si cura nel suo complesso dell’assistenza del personale VV.F.;  ma che dopo non essere stati in grado come ONA di garantire una assistenza sanitaria diretta al personale, malgrado per anni abbiamo regalato soldi alle assicurazioni private invece di gestire noi direttamente i fondi; ricordiamo che in passato si pagava con cifre esorbitanti un servizio reso non adeguato alle nostre esigenze, condizione superabile con la gestione diretta dei fondi dal consiglio d’amministrazione al lavoratore che ne richiedeva l’assistenza.

Oggi ci troviamo pure, con la mancata reintegrazione dell’assicurazione, che sta creando non pochi problemi, a coloro che ogni giorno hanno necessità di essere sottoposti a cure sanitarie; questione portata anche al cospetto del governo. E nell’immediato ordinario, quando un lavoratore a rischio, come lo è un vigile del fuoco, si trova ad essere vittima di un incidente mentre presta la sua opera a salvaguardia della pubblica incolumità.

A Genova un vigile del fuoco che stava sistemando un cartellone pericolante è scivolato dalla scala a causa delle forti raffiche di vento ed è precipitato per alcuni metri. L'incidente è avvenuto in pieno centro cittadino. Il pompiere, soccorso, è stato trasportato in codice rosso al San Martino di Genova. Secondo i primi accertamenti non sarebbe comunque in pericolo di vita.

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/liguria/2013/10/23/Maltempo-vento-fa-cadere-vigile-fuoco_9504719.html

IL MINISTERO DELL’INTERNO NON È GRADO DI COPRIRE I RISCHI SANITARI PER IL CORPO NAZIONALE E DAL 31 MARZO, IN SEGUITO AI TAGLI DEL MINISTERO DEL TESORO, L’OPERA NON PAGA PIÙ LE SPESE MEDICHE A CHI SUBISCE UN INFORTUNIO.

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni