USB VVF CAMPANIA INCONTRA LA DIREZIONE SUL NUOVO RIORDINO DEL DISPOSITIVO DI SOCCORSO

Napoli -

Lavoratori,

in data 25 febbraio USB Vigili del Fuoco Campania ha incontrato l’amministrazione regionale per un confronto sul riordino delle competenze e dell'organizzazione del CNVVF.

Il dirigente regionale ha evidenziato che non ci sono stati tagli ma bensì un aumento del numero totale dell'organico di tutte le provincie, sostenendo di aver rappresentato all'amministrazione centrale che potrebbe creare difficoltà operative in quanto dopo il Nucleo di Napoli l'altro più vicino si trova a Reggio Calabria.  (capite da soli cosa vuol significare questo in termini interventistici).

Per quanto concerne invece , la scelta nasce da una programmazione dell'amministrazione centrale ha ridurre le imbarcazioni pesanti per utilizzare quelle leggere, questo consentirebbe una riduzione di costi e gli avanzi di gestione possano essere messi a disposizione per altri settori operativi. (anche questo è chiaro nella sua illogicità).

PER IL RESTO I NUMERI PARLANO PIÙ CHIARAMENTE DELL’AMMINISTRAZIONE VISTO CHE IL NUMERO COMPLESSIVO REGIONALE È A RIBASSO!

Di tutto questo la USB Campana, a fronte di un principio fondamentale che determina che la Campania è la terza Regione d'Italia in ordine d'importanza, si ritiene altamente lesa e attaccata inspiegabilmente da tagli e smantellamenti che investono la macchina del soccorso tecnico urgente partenopeo.

Aspettiamo dunque che l'amministrazione centrale si ravveda su questa idea di riordino del dispositivo messo in essere attingendo dalle osservazioni di USB che vuole il rilancio del settore.

USB VVF CAMPANIA PARTECIPERÀ  IL 14 MARZO ALLA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA A ROMA DAVANTI AL MINISTERO DELLA FUNZIONE PUBBLICA CONTRO I TAGLI A LA SPENDING REVIEW

 

                                         

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni