USB VIGILI DEL FUOCO PUGLIA DICE NO AI TAGLI

IN DIFESA DI TUTTI I LAVORATORI DEL CNVVF VITTIME DEL NUOVO RIORDINO

Brindisi -

Lavoratori,

vi comunichiamo le nostre perplessità in merito al documento di riordino del CNVVF, le azioni contenute all’interno determinano di fatto un futuro che è fatto di tagli e sacrifici.

Tagli che non risparmiano le realtà pugliesi. La Puglia ricordiamo è la prima regione d’Europa in termini d’accoglienza oltre che una regione che ha visto dagli anni ’90 in poi il ventuplicarsi della popolazione residente, pur rimanendo intatta in termini di numeri pompieristici.

La realtà di ora è che la Puglia si vede fortemente tagliata delle varie componenti operative che al contrario aspettano da anni di essere valorizzate e debitamente considerate.

Fra le tante realtà eliminate da questo riordino scellerato primo fra  tutti c’è il nucleo SOMMOZZATORI DI BRINDISI che è ufficialmente chiuso con il conseguente esodo dei lavoratori del settore.

Analoga sorte (più o meno) colpirà tutte le altre realtà operative che di fatto vedono tagli e volontari sostituirsi alla vera gestione!!! Sorte ancora più tragica sarà destinata ai lavoratori SATI. Questo documento non vuole che i cittadini siano salvaguardati ma soltanto che si risparmi (anche se non si capisce in cosa è lecito risparmiare) sul soccorso tecnico urgente.

Il Coordinamento Regionale USB VVF Puglia dice no a questo scellerato disegno e dichiara la propria partecipazione alla manifestazione nazionale del 14 marzo a Roma, davanti al Ministero della Funzione Pubblica.

LAVORATORI UNIAMO LE FORZE E LOTTIAMO

FERMIAMO LA DISTRUZIONE DEL CNVVF

IL 14 I LAVORATORI DELLA PUGLIA SARANNO IN PIAZZA

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni