UNIFORMI PER IL PERSONALE DEL RUOLO TECNICO PROFESSIONALE E GRADI DI RICONOSCIMENTO

Nazionale -

 

Al Ministro dell’Interno

Luciana LAMORGESE

Al Viceministro dell’Interno

Sen. Vito Claudio CRIMI

Al Viceministro dell’Interno

On. Matteo MAURI

Al Sottosegretario di Stato per l’Interno con delega ai Vigili del Fuoco

On. Carlo SIBILIA

Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
Capo Dipartimento

  Prefetto SalvatoreMario MULAS

 
Tramite:                                                                                        
Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento
Capo del Gabinetto del Capo Dipartimento
Viceprefetto Roberta LULLI

Vice Capo Dipartimento Vicario
ing. Fabio DATTILO
 

Al responsabile dell'ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

dott.ssa Silvana LANZA BUCCERI
 

 

La Scrivente Organizzazione Sindacale, in riferimento alla nota in oggetto, informa che le uniformi ricevute tramite i magazzini regionali e spettanti al PERSONALE DEL RUOLO TECNICO PROFESSIONALEnon sono conformi a quanto previsto D.Lvo 127/2018 in merito all’equiparazione dei ruoli, facendo presente che le uniformi ricevute portano ancora a tutt’oggi la dicitura SATI, dicitura non più in uso in quanto sostituito dalla dicitura “Ruoli Tecnici Professionali. Non essendo più conforme alla direttiva vigente tale fornitura  andrebbe prontamente sostituita con quella rispettante le norme vigenti. Inoltre tale fornitura manca dei rispettivi velcri ove affiggere i rispettivi gradi di riconoscimento di appartenenza al ruolo.

A tale proposito si rappresenta che la fornitura ricevuta non rispecchiando più le norme vigenti ha determinato come risultato uno spreco di risorse in termine di danaro pubblico, spreco di risorse che se quantificato in termine monetario ritornerebbe un valore non indifferente.

Con i tempi che viviamo oggi  in termini di spendig review tra l’altro applicata da questa amministrazione nell’anno 2015 dovuta alla crisi dei tempi odierni non possiamo assolutamente permetterci di sprecare danaro pubblico sbagliando oltretutto le forniture di vestiario.

Poiché provvedere ad altra fornitura adeguata che rispetti le norme vigenti significherebbe investire ulteriori risorse pubbliche e questo non possiamo permettercelo a tal proposito la scrivente O.S propone di far uso del vestiario in dotazione al Personale dei Ruoli Tecnici Operativi che sono conformi sia alle leggi vigenti e che da la possibilità di affiggere sui velcri i gradi di riconoscimento, di cui di questi ultimi a tutt’oggi non si è ancora avuta risposta.

Sempre in tema di uniformi l’Amministrazione Centrale è ancora del parere che le uniformi spettante al personale del Ruolo Tecnico Professionale sono da  indossare solamente in occasione della partecipazione degli stessi ad attività emergenziali. Tale modus operandi va contro le direttive, ma per amor dell’argomento ricordiamo quanto precedentemente ribadito nelle missive precedenti:

“in base al D.Lvo 64/2012 “Regolamento di servizio del CNVVF” art.19 comma 1d e comma 1f  recita:”1. Salvo quanto disposto nei commi 2, 3 e 4, il personale dei ruoli operativi del Corpo nazionale (e aggiungiamo dei Ruoli tecnici Professionali così come indicato nel D.Lvo 127/2018), in orario lavorativo, e con riguardo alla propria specificità professionale e di ruolo, indossa l'uniforme in tutte le circostanze e secondo le modalità' indicate dall'Amministrazione e comunque:

d) nell'espletamento di servizi di guida di automezzi dell'Amministrazione;

f) nei servizi di istituto che comportano esigenze di qualificazione immediata.

Lo stesso D.Lvo 127/2018 al Capo IV (Ruoli tecnico-professionali del personale non direttivo e non dirigente). — Sezione I (Istituzione dei ruoli tecnico-professionali). — Art. 68 (Istituzione dei ruoli). — 1.recita: “Sono istituiti i seguenti ruoli tecnico-professionali del personale del Corpo Nazionale:

a) ruolo degli operatori e degli assistenti;

b) ruolo degli ispettori logistico-gestionali;

c) ruolo degli ispettori informatici;

d) ruolo degli ispettori tecnico-scientifici;

e) ruolo degli ispettori sanitari.

L’art.70 comma 1 dello stesso D.Lvo 127/2018 prevede che chi appartiene al Ruolo Tecnico Professionale può essere abilitato alla guida di veicoli con l’ausilio di dispositivi supplementari acustici ed ottici inseriti.

A motivo di ciò e a maggior ragione come evidenziato nel D.Lvo 64/2012 è necessario indossare l’uniforme esulando dai soli casi emergenziali. Lo stesso art.8 comma 3 del D.Lvo 64/2012 recita:” Il personale e' tenuto ad avere cura dell'uniforme di servizio,in quanto la stessa costituisce elemento di dotazione individuale che, in relazione alla natura dei compiti istituzionali e del contesto ambientale e/o temporale in cui il personale opera, e' funzionale alla sicurezza dell'operatore ed assicura l'immediata riconoscibilità' della qualifica rivestita.

Per coloro che appartengono ai Ruoli Tecnici Professionali l’indossar l’uniforme non solo è indice di rispetto delle regole indicati nei decreti sopracitati , ma tende a migliorare ulteriormente  l’immagine del CNVVF dal momento che il CNVVF è uno ma con ruoli ben distinti e ben definiti.

 E’opportuno che chi appartiene al Ruolo Tecnico Professionale al pari del Ruolo Tecnico Operativo indossi l’uniforme di servizio con i relativi fregi in base al ruolo e grado di appartenenza durante l’orario di servizio. Inoltre l’uso dell’uniforme e dei vari DPI in dotazione sarebbe nel pieno rispetto delle regole del D.lvo 81/08.

In virtù di quanto evidenziato si chiede che le uniformi ricevute non essendo più conformi, vengano sostituite con quello del personale del Ruolo Tecnico Operativo discorso peraltro applicabile al 100% poiché i magazzini hanno ad ogni modo un diverso quantitativo di vestiario.

Quindi se i magazzini dei vari Comandi Provinciali hanno a disposizione diverso quantitativo di vestiario a che titolo si dovrebbe sostituire la fornitura errata acquistandone altra sperperando ulteriore danaro pubblico?

A titolo informativo preme ricordare che le uniformi non devono essere solo per coloro che abbiano dato adesione per le fasi emergenziali, ma siano per tutto il personale dei Ruoli Tecnici Professionali e che al momento della ricezione della stessa venga prontamente indossata nel pieno rispetto delle regole sopracitate.

In ultimo e non per la meno importanza vi è l’aspetto riguardante i gradi e i fregi di riconoscimento. Ancora a tutt’oggi non abbiamo avuto risposte in merito a quanto richiesto nelle missive precedenti. Siamo venuti a conoscenza che di recente il Sig.Ministro dell’Interno aveva iniziato un iter in merito ai gradi di riconoscimento per il Personale del Ruolo Tecnico Professionale che dovevano essere discussi con le varie OO.SS, ma di tutto questo non abbiamo più avuto notizie.

A motivo di ciò chiediamo un incontro urgente per definire la tematica delle uniformi di servizio e i rispettivi gradi di riconoscimento. In attesa di urgente riscontro si porgono i saluti di rito.

 

 

 il Coordinamento Nazionale USB VVF

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni