Tronca ad Ascoli Piceno …

Ascoli Piceno -

Sabato 29 gennaio, il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco Tronca, accompagnato dal Direttore Regionale Ing. Alocci, si è recato in visita al comando di Ascoli Piceno.

Il primo momento, molto istituzionale e alla presenza di tutti i convenuti, ha visto il Prefetto Tronca tracciare un quadro rassicurante del Corpo Nazionale; ha affermato che il nostro elmetto oramai lo si potrebbe considerare sinonimo di sicurezza (un simbolo insomma). Si è perfino spinto a vantarsi del fatto che tutte le notizie e decreti licenziati a livello centrale, non segnano più un distinguo tra i vari corpi e/o istituzioni; non siamo secondi a nessuno insomma.

Detto ciò, appena guadagnata una sede idonea, ha invitato le forze sindacali ad esporre le problematiche varie.

La USB ha lamentato il fatto che nella Regione Marche vi sono 4 autoscale in servizio immatricolate prima del ' 69.  Autoscale che, oltre la vetustà e il fatto di avere la guida a dx, sono sprovviste di cestello per l’operatore, terminano la volata infatti con uno spezzone di scala e basta.

Ciò ha colpito il Capo Dipartimento ed ha rassicurato il Direttore regionale che la prossima scala disponibile sarà sicuramente assegnata alle Marche.

Abbiamo poi deplorato il mancato passaggio di qualifica e di tutti i disagi che sta causando. Tronca ha ammesso che ci sono oltre 3000 colleghi , tra CS verso CR e tra i vigili verso CS , che sono in attesa di un provvedimento efficace.

Lui ha già elaborato il testo che consente di risolvere questo problema; purtroppo, ha detto, le norme contenute nella 217 hanno imbavagliato e frenato una soluzione intelligente e in tempi accettabili del problema. Lui stesso confida in un rapido rimaneggiamento di tali norme, ha aggiunto: << Non si può più andare avanti con quelle cose scritte lì ! >>

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni