"STATO" CONFUSIONALE...

Savona -

 

Ancora denunce dal sindacato di Base Usb dei vigili del fuoco.Questa   volta   il   tema   ruota   attorno   alla   componente   volontaria   (   una   forma   diprecariato a tutti gli effetti )  dei vigili del fuoco.Quando vuoi gettare le basi per distruggere una categoria, quel corpo tanto amato deiVigili   del   Fuoco,   basta   prendere   spunto   dalla   gestione   delle   risorse   umane   delDipartimento dei Vigili del fuoco.Il Dipartimento fa’ leva sullo spirito di abnegazione appartenente all’essere umano, maestremamente pericoloso se non saputo gestire.La componente precaria/ volontaria si divide letteralmente in discontinui e volontari.In questo caso parleremo dei discontinui.I   “discontinui,   come   da   titolo,   vengono   richiamati   durante   l’anno,   attualmente   perpochi giorni e spalmati nel tempo in modo casuale.Nel Savonese 10-15 giorni in totale.I   regolamenti   interni   impongono   che   effettuino   almeno   5   ore   di   addestramentomensile,   (   si   ipotizza   con   questi   canoni   che   con   5   ore   conservino   la   conoscenzanecessaria per il complesso lavoro del vigile del fuoco ) ma quasi mai tale prescrizioneviene rispettata.Durante tale addestramento non vengono pagati.Tempo fa effettuavano richiami pianificati della durata di 20 giorni nei turni e quindicon tale impostazione il livello di risposta era un po' più alto.Gli stessi, quasi sempre “maturavano” il diritto al sussidio di disoccupazione, cosa adoggi   assolutamente   impensabile,   ed   il   TFR   incluso   nella   busta   paga   al   termine   del“richiamo” di 20 giorni.Oggi vengono chiamati per 1 giorno, a volte 2.  Vengono   chiamati   da   oggi  per l’indomani,   senza   tener  conto   della  vita   privata   e   dieventuali esigenze familiari.Sono i nuovi “schiavi” moderni, quelli del tempo del caporalato per intenderci, quando si andava nelle piazze per tentare di lavorare “alla giornata”.Per  essere  operativi  e  quindi  idonei  da  un  punto  di  vista  salutare,   come  i  vigili  delfuoco   permanenti   devono  giustamente   essere   sottoposti   a   visita   medica,   nel   casodella Liguria si recano a Genova a proprie spese, e senza che il tempo che dedicanoalla causa gli venga riconosciuto in alcun modo. Senza la visita di idoneità perdono il diritto al misero richiamo.Quasi   sempre   vengono   richiamati   per   sostituire   il   personale   permanente   e   mai   inaggiunta a questi.Hanno stessi doveri dei permanenti, ma diritti e paghe inferiori e tutele praticamenteassenti.
Spesso   ai   precari   vengono   assegnati   Dpi   di   vecchia   forgia   non   più   in   uso   nellacomponente fissa.Con   la   presente   auspichiamo   che   chi   di   dovere   metta  fine   a   questa   mattanzalavorativa, da paese sottosviluppato. L’O.S. scrivente denucia da tempo e con forza tale pericolosa gestione fallimentare edisfattista   dei   diritti   elementari   del   lavoro   e   da   vario   tempo,   ed   in   varie   formecombatte   ogni   forma   di   precariato,   ancor   più   se   sostentato   da   quello   stato   cheindegnamente   con   tali   azioni   riveste   l’incarico   di   promuovere   il   lavoro,   elementocardine della nostra società e principio su cui si fonda la nostra carta costituzionaleall’articolo 1,4,35,36,37,38.Si invita chi di dovere a rileggerli...!!!!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni