SOMMOZZATORI BEFFEGGIATI DALL'AMMINISTRAZIONE

POSTI A BANDO IN SEDI DI NUCLEO SOPPRESSI

Nazionale -

Lavoratori,

in antitesi alla posizione sindacale di USB, l’amministrazione continua a chiudere  i nuclei  sommozzatori, non utilizzando nessun tipo di logica plausibile. E per questa categoria di lavoratori oltre al danno si realizza anche una tremenda beffa. Dalla disamina del bando di concorso a capo squadra decorrenza 1.1.2009, emergono delle incongruenze alla voce dei posti destinati al personale specialista SOMMOZZOTARE messi in “alcune sedi di nuclei” dove precedentemente questa amministrazione, nel suo piano di razionalizzazione, aveva previsto la chiusura o l’avvio in esaurimento del nucleo stesso.

Tanto per essere concreti si legge che;  Lecco, Como… ecc.; hanno a disposizione tra i 54 posti in bando disponibilità di scelta, mentre al nucleo di  Grosseto nessuna disponibilità,  tanto da permettere a quel personale che ambisce a tale passaggio la possibilità di usufruirne.

Lavoratori per risolvere questi problemi necessita la lotta di classe… la vera rivendicazione dei propri diritti naturali atti a salvaguardare la dignità di essere un lavoratore… basta nascondersi dietro le illusioni!!!

C’è necessità di rilancio del soccorso tecnico urgente attraverso una vera riforma della protezione civile e bisogna che ci venga riconosciuto lo status di categoria altamente usurante sottolineando che essendo operatori del soccorso siamo altamente a rischio!

Per tutto questo che ci spetta e dobbiamo rivendicare, la piazza è l’unico luogo giusto.

RISPONDIAMO CON LO SCIOPERO GENERALE DEL 18 OTTOBRE A ROMA

vvf_primopiano_002.jpg

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni