SERVIZI DI VIGILANZA (A RECUPERO ORE)

Modena -

 

Alla C.A. del Comandante Provinciale VVF di Modena
Arch. Gennaro Tornatore

 

 

Oggetto: servizi di vigilanza (a recupero ore)


Egregio Comandante,
in merito agli ultimi eventi che hanno visto, la visita del Papa a Carpi e Mirandola prima, e quella del Presidente della Repubblica a Carpi dopo (odg. 126 e 191 del corrente anno), sono stati emessi due ordini del giorno per la richiesta di personale “interessato a partecipare”, specificando che le ore di servizio prestate non erano garantite a pagamento e che eventualmente sarebbero state riconosciute in qualità di ore da recuperare. La forma e la sostanza con cui si cerca di coprire il servizio di vigilanza sarebbero eventualmente incontestabili se si verificassero altre condizioni, ovvero:


a) organici adeguati a coprire i servizi esterni anche in turno ;


b) adeguamento contrattuale della retribuzione con i costi della vita.

 

A tutt’oggi, purtroppo, per sopperire a queste carenze, il singolo lavoratore si vede costretto ad adottare un atteggiamento del “fai da te”, attraverso la ricerca di ore di straordinario sottratte alla sfera della vita privata. Considerate le già esistenti difficoltà nel reperire personale adeguato a garantire ogni singolo livello di sicurezza, che vada dalle vigilanze in teatro, a quelle in fiera o di qualsiasi altra natura, in questa sede non si vuole mettere in dubbio l’impegno o la buona fede impiegati per risolvere ogni minima richiesta, ma vorremmo sottolineare come, ancora una volta, la carenza cronica di personale e la gestione dei fondi, fungano da ostacolo a portare avanti un servizio indispensabile e fondamentale per il cittadino, nel rispetto dei lavoratori, i quali vengono chiamati in causa, ancora una volta, affinché tutto “fili liscio”.

Inutile sottolineare la situazione economica in cui si sta vivendo, ci preme però sottolineare, che diventa SEMPRE più difficile “arrivare alla fine del mese” soprattutto quando si hanno impegni importanti, quali la crescita e l’ educazione dei figli o mutui e debiti in corso.

Vivere una vita decorosa è diritto di ogni  lavoratore e dovere di ogni datore di poterglielo permettere. Poche ore di vigilanza per un padre di famiglia, possono fare la differenza ed è proprio in ragione di questo che noi chiediamo garanzie affinché il personale intervenuto sia retribuito con ore di straordinario; e ci muoviamo un po’ prima, visto che all’orizzonte c’è un altro importante evento, il 1^ luglio, che riguarda il concerto di VASCO ROSSI.

Già malumori circolano fra i colleghi ed il personale tutto, circa le modalità di distribuzione e svolgimento del servizio.USB, su questo, vigilerà in modo pedissequo, poiché vogliamo massima trasparenza sui criteri di formazione delle squadre, nonché sulla durata del servizio, che non vada ad incidere sul riposo minimo garantito al lavoratore, per potergli poi permettere di svolgere il servizio ordinario di soccorso.

Si tratta di SICUREZZA ed INCOLUMITÀ del lavoratore. Concludiamo, sottolineando che USB non vuole entrare nella logica delle  vigilanze, ma poiché ci sono e devono essere svolte, non possiamo accettare che si verifichino sperequazioni fra il personale tutto, o clientelismi di qualunque genere e natura.

Certi di un suo riscontro Le porgiamo Distinti Saluti.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati