Sciopera con la RdB il 13 luglio

Le modalità dello sciopero

 

Roma -

Le motivazioni che spingono la RdB ad effettuare un’altra giornata di sciopero per il giorno 13 luglio 1999 sorgono dalle valutazioni fatte sulle ostinate intenzioni del governo che intende proseguire nel riformare la protezione civile relegando il Corpo nazionale dei vigili del fuoco ad una attività di mera manovalanza anziché attribuirgli il ruolo di perno su cui invece deve ruotare tutta l’attività della protezione civile.

Inoltre è ormai risaputo che con questo tipo di riforma si moltiplicheranno i conflitti di competenze già esistenti in materia di protezione civile che allo stato attuale non garantisce alla popolazione un efficace ed efficiente intervento in caso di calamità. Le lacune organizzative degli anni passati dimostrano che è ora di cambiare sistema e creare una organizzazione di Protezione Civile diffusa e articolata su tutto il territorio nazionale capace di coordinare le risorse disponibili in termini di uomini, mezzi e attrezzature per organizzare al meglio i soccorsi.

Modalità di sciopero

 

· Chi fa i turni sciopera per 12 ore, dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

· Chi fa l'orario giornaliero, sia operativi che STAC, si astengono dal lavoro l'ultima ora dell'orario lavorativo.

· Il personale in servizio presso le sedi aeroportuali sciopera dalle ore 10.00 alle ore 18.00 perché la delibera della Commissione di garanzia sul trasporto aereo ci impedisce di fare diversamente.

· I lavoratori tenuti ad assicurare le prestazioni indispensabili del soccorso tecnico urgente e del trasporto aereo devono presentarsi regolarmente al lavoro e partecipano allo sciopero astenendosi da qualsiasi prestazione non strettamente collegata al soccorso. Quindi si asterranno:

- da ogni attività di istruzione o addestramento;

- dall'effettuare servizi di apertura porta se non c'è pericolo all'interno;

- dall'evadere il traffico telefonico ordinario;

- dal partecipare a corsi di formazione;

- dal lavare automezzi;

- dal confezionare la mensa;

- dall'effettuare qualsiasi servizio a pagamento anche se fuori dall'orario

di lavoro ordinario, straordinario e di turnazione.

Per questo personale è prevista una trattenuta sulla busta paga di lire 20.000 soltanto. Però noi la riteniamo ingiusta perché il servizio di soccorso viene comunque assicurato. Se il Ministero la applicherà avvieremo le necessarie iniziative per farla annullare.

Per qualsiasi ulteriore aspetto non chiaro durante tutta la durata dello sciopero potete telefonare al numero 06/46529196 dove risponderà un componente del Coordinamento nazionale.

20.000 lire........di buone ragioni per scioperare

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni