Rinnovo contratti pubblici

Grave la decisione del Ministro di rinviare l’incontro previsto per oggi, la RdB P.I. prepara la ripresa della mobilitazione e degli scioperi per i p

Roma -

La RdB P.I. giudica grave la decisione del Ministro Mazzella di rinviare l’incontro per affrontare il nodo dei rinnovi contrattuali dei dipendenti pubblici bloccati da oltre 18 mesi.

 

E’ evidente che il rinvio dell’incontro dimostra molto chiaramente che il Governo naviga alla cieca cercando di nascondere che in realtà non ha più alcuna risorsa economica e che quindi la situazione del Paese è molto più grave di come che ci viene rappresentata.

 

Nonostante gli impegni assunti dal Vice Primo Ministro Fini nel lontano Febbraio 2002, le risorse che dovevano essere destinate al rinnovo contrattuale di oltre 2 milioni di dipendenti pubblici sono letteralmente scomparse o utilizzate per altri scopi.

 

La RdB P.I. per senso di responsabilità sarà presente Martedì prossimo all’incontro con il Ministro Mazzella ben sapendo che dall’incontro non potranno venire le soluzioni necessarie a chiudere la vertenza dei rinnovi contrattuali e cioè lo stanziamento di alcune centinaia di milioni di euro!

LA RdB P.I. riunirà la prossima settimana i suoi organismi dirigenti per definire il calendario delle iniziative da intraprendere i primi giorni di Settembre, compreso lo sciopero generale di tutti i dipendenti pubblici senza contratto per proseguire con ulteriori iniziative di lotta su tutti gli altri temi in agenda a partire dalle pensioni.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni