Pisa: ing. ROMANO il dirigente più premuroso della Toscana

Forse d'Italia, vogliamo però sperare che gli altri dirigenti non sprechino soldi pubblici per inviare in CMO il personale guarito dal mal d'orecchi t

Firenze -

Nel ringraziare il solerte e spendaccione (ma tanto i soldi non sono i suoi)ing. Romano a nome del nostro iscritto, verificheremo nel tempo che abbia la stessa premura verso tutti i dipendenti.

E' un obbligo dovuto far presente a tutti i dirigenti d'Italia ed al Ministero come debba comportarsi un capo ufficio che ami chi lavora per lui.

Pupplichiamo di seguito la nota inviata il 4 novembre u.s. al dirigente

Al dirigente provinciale

dott.ing Romano

 

Oggetto: invito a presentarsi a visita medica

 

 

La scrivente O.S. prende atto che l’ ufficio in indirizzo ha iniziato a tutelare i dipendenti con una certa solerzia e prudenza, vogliamo credere che simili comportamenti diverranno prassi comune nei confronti di tutti i dipendenti. Nel caso ciò non avvenisse si potrebbe configurare un anomalo interessamento nei confronti della salute di alcuni a discapito delle tutele di altri, nel caso questa O.S. si vedrebbe obbligata a rivolgersi alle sedi competenti per far ristabilire il giusto equilibrio.

 

La scrivente O.S. fa inoltre rilevare che un proprio iscritto è stato visitato dal medico del Comando in una sede impropria, in un ufficio alla presenza di altre persone oltre al medico ed al “paziente” ciò in aperto contrasto con la legge sulla tutela della privacy, se non ci meravigliamo per il poco riguardo posto in essere da parte dell’ amministrazione, ci sentiamo di protestare per il principio di etica professionale cui il medico è comunque venuto meno, questo comportamento sarà nostra cura denunciare nelle opportune sedi.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni