PER LA POLITICA ETNEA IL SOCCORSO VA BENE

Catania -

Lavoratori,

tempo fa avevamo fatto una “RICHIESTA DI INCONTRO” indirizzato alla politica Catanese chiedendo, nelle more delle loro possibilità, di poter essere ricevuti per poter esporre le difficoltà con cui vengono affrontate le micro e macro calamità ed il soccorso tecnico urgente nella provincia etnea.  Ma la risposta  tarda ad arrivare... tanto  che ci sorge spontaneo il dubbio che  forse l'argomento non sia interessante!!!

Noi invece, riteniamo, che la problematica già esposta più volte in ambito regionale e nazionale, riguardante la categoria dei Vigili del fuoco permanenti e precari, ed i problemi locali  come la necessità di intervenire strutturalmente sulle nostre sedi di servizio (sede centrale e dist. SUD di appartenenza, della Provincia e dell’ASI) sia di attualità e merita attenzione.

Le problematiche relative al soccorso tecnico urgente Etneo che, negli ultimi anni ha subito una grave riduzione di risorse umane(dist NORD e PALAGONIA  CHIUSI) e con il nuovo progetto di riordino, che attualmente ha portato ad una  ulteriore riduzione di risorse umane, strutturali e di mezzi di servizio idonei al soccorso. Deve vedere la sensibilizzazione da parte della politica a sostegno del nostro disegno di legge per la stabilizzazione dei precari. Perché senza assunzioni saremo vittime del riordino che parla di “produttività” in forma ma al suo interno si traduce in tagli e disoccupazione.  

USB continuerà la sua battaglia contro il riordino e quella politica “sorda” al bene e alla salvaguardia del territorio... noi siamo pronti alla piazza... perché il riordino è un problema serio!!!

 

CARA POLITICA NON TI NASCONDERE

QUESTA VOLTA E' IL 115 AD AVERE BISOGNO DI AIUTO

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati