PASSAGGI DI QUALIFICA E MOBILITA'

TUTTO AL CONTRARIO

Nazionale -

Lavoratori,

la mobilità è i passaggi di qualifica dovrebbero andare di pari passo; rispettando una sincronia tale da permettere che le varie risultati dei posti possano fare scorrere la mobilità.

Nel nostro dipartimento invece le cosa vanno sempre al contrario. Non  si parte mai  dalla testa...!!!

Come USB ci troviamo nuovamente a criticare, per il bene del lavoratore, il metodo sbagliato dell'amministrazione che compie azioni che sembrano più dettate da una notte insonne da “peperonata” che da un ragionamento logico... nella fattispecie la questione in causa è la mobilità da capo squadra che come al solito creerà non pochi problemi a chi sperando di rientrare a casa non troverà il posto ambito per colpa del ritardo di assegnazione dei posti risultanti alla decorrenza di capo reparto.

Ma  non sarebbe più giusto  bandire il concorso a ispettori (quello che è di fatto stato completamente sbagliato in metodo e merito dall'amministrazione) poi metterci al pari con i capo reparto ed a  cascata  con i capo squadra; facendo in modo che tra i differenti ruoli di capo reparto e quello di capo squadra ci siano almeno due corsi avanti i capo reparto??? cosi almeno  la risultante  per i capo squadra in termini di accesso al ruolo e mobilità sarebbe sempre veritiero???

USB vi ricorda, cari lavoratori, che questo caos è generato dalla L252 e dal DL 217 che ha permesso al corpo nazionale di essere il più grande ufficio di collocamento delle cariche prefettizie al nostro interno!!! i prefetti sono dei personaggi che scelgono i nostri “capi” sul territorio  in base alle capacità burocratiche degli stessi, e, grazie al supporto immancabile dei sindacati firmaioli la frittata è fatta!!! ed a  pagare il prezzo sono e saranno sempre i lavoratori.


LAVORATORI UNIAMOCI NELLA LOTTA IN DIFESA DEI NOSTRI DIRITTI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni