Nota All'ispettore generale capo dott. ing. Alberto D'Errico

Oggetto: Corso di formazione per Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, nota prot.n.3208/6104 del 14.6.2000

 

Roma -

In riferimento all’oggetto la scrivente organizzazione sindacale ribadisce fermamente quanto espresso nella nota del 23 febbraio u.s. prot. n.08-a04 inviata al direttore generale.

 

Nella menzionata nota fra l’altro viene espresso quanto segue:

 

a) il comma 4 dell’articolo 18 del decreto legislativo 626/94 stabilisce che le modalità di elezione o designazione del rappresentante per la sicurezza sono stabiliti in sede di contrattazione;

 

b) il punto XIII dell’accordo quadro del 7 maggio 1996 rafforza l’articolo 18 del decreto legislativo 626/94 nella parte in cui viene ribadita la contrattazione per stabilire l’elezione del RLS;

 

c) la contrattazione come riportato nei punti a) e b) non è stata mai avviata;

 

d) la Direzione generale della protezione civile e dei servizi antincendio in una nota del 20.6.97 prot.n.2063/6104 inviata all’Aran ha precisato che le elezioni dei RLS devono avvenire attraverso suffragio universale ed a scrutinio segreto per candidature concorrenti;

 

la RdB sostiene che gli RLS devono essere eletti in ogni posto di lavoro attraverso l’elezione a suffragio universale da parte di tutti i lavoratori, e che il ruolo del rappresentante della sicurezza è assai diverso da quello del delegato sindacale eletto nella RSU. Quindi gli RLS non possono essere individuai all’interno delle RSU, anche perché per nessun motivo codesta amministrazione può diminuire il numero degli eletti previsto. Inoltre, in diverse sedi di servizio le RSU sono decadute per dimissioni dei loro componenti.

 

Entrando nel merito del corso da tenersi presso l’I.S.A, si rileva che: deve tenersi nelle sedi a cura dei rispettivi comandi provinciali e con docenti esterni al corpo nazionale; gli RLS dei comandi riportati nella nota non sono stati eletti dai lavoratori, ma individuati fra i delegati RSU; mancano i comandi provinciali in cui gli RLS sono stati invece eletti direttamente dai lavoratori come previsto dalla normativa vigente.

 

Per le ragioni suesposte il corso in oggetto deve essere immediatamente annullato e si chiede con urgenza la prevista contrattazione.

 

Contrariamente la RdB sarà costretta ad adire le vie che riterrà più opportune affinché sia rispettato il diritto dei lavoratori a scegliere il proprio rappresentante per la sicurezza.

 

Si resta in attesa di sollecito riscontro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni