NOI NON LO POSSIAMO PIÙ ACCETTARE!

Catania -

L'espressione "ottobre Nero" deriva dal fatto che la mobilità nazionale Vigili del fuoco generici, causerà una ulteriore falla nel dispositivo di soccorso siciliano (8 provincie rischiano il collasso), se a questo correliamo il passaggio di qualifica a capo squadra, cioè sottrarre altre unità Vigili del fuoco al dispositivo di soccorso, la risposta viene da sé "chiusura delle sedi di servizio!"

Nella giornata di oggi, da Catania è partita una richiesta di autorizzazione di straordinario di personale autista e csq (una problematica oramai atavica, più volte segnalata ma rimasta nel limbo) la negazione del direttore regionale VVF per la Sicilia, sicuramente, ci ha lasciati di stucco, conoscendo le annose problematiche di vari comandi, su tutti, Catania ed Enna, ma rimaniamo perpetuamente di stucco!

Perché di stucco? Alle richieste perpetue fatte da USB (nazionale, regionale, provinciale, quotidianamente con missive esplicite, non hanno ancora avuto le risposte esaustive per un quantomeno dispositivo di soccorso efficiente) faremo, vedremo, non sapevo, ci hanno stancato, stessa cosa per il predominio di Palermo su 8 comandi Siciliani (nulla contro i colleghi, professionali e professionisti con doti eccelse ma, la Sicilia può essere lasciata in balia di se stessa?)

Ricordiamo che tutte le specialità e tutta la logistica per le emergenze, sono concentrate su Palermo! Non tralasciando quel famoso nucleo sommozzatori, sballottato come un giocattolo scomodo (primo in Sicilia come numero di interventi, copre un territorio con più di due milioni di abitanti, ed intanto, rimane sottodimensionato e risulta quasi un peso).

Ma a chi dobbiamo affidarci noi poveri Angeli della gente, se anche il direttore, massimo esponente per la Sicilia, ci volta le spalle e concentra il tutto su un unico comando?

Tornando a Catania, anche stasera i distaccamenti chiudono, tocca al distaccamento Sud, proprio così! E domani, a chi toccherà?

Pertanto, lavoratori e cittadini, sappiate la Sicilia e Catania soprattutto, sono messi in condizioni estreme, nei prossimi mesi, a causa di una scellerata scelta, con la politica totalmente assente ed una amministrazione ambigua, potreste trovare le sedi di servizio chiuse!!!!!

La causa è la solita, carenza di organico! Con 13000 unità che attendono di essere assunte, noi dobbiamo pagare scelte sbagliate non più accettabili per un territorio primo come interventi ed emergenze, con vulcani attivi e......il resto è storia nota!

Cara politica, ora dalle parole vogliamo i fatti, se qualcuno dovesse avere necessità, noi li indirizzeremo da voi!

Il distaccamento di Palagonia!!!! Sarà lasciato all'abbandono fino a data da destinarsi?!?! O lo apriranno? Roccalumera? E gli altri distaccamenti che dovrebbero nascere? Rimarranno eresia?!?!

Il coordinatore regionale Usb vigili del fuoco SiciliaCarmelo BARBAGALLO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni