MOBILITA' SATI

SEMPRE E SOLO SBAGLI DELL’AMMINISTRAZIONE!!!

Nazionale -

Lavoratori,

 

gli amministrativi sono sempre i più bistrattati del sistema. E ne abbiamo una conferma proprio alla lettura della mobilità indetta in questi giorni. Attualmente ci sono sul territorio lavoratori SATI che pur attendendo da anni il rientro a casa si sono visti negare il proprio diritto a fronte di un sistema penalizzante.

Che la L. 252 ed il relativo DL. 217 fossero contro questa classe lavoratrice è ormai dato per scontato, ma che oltre al danno si celasse anche la beffa del dimenticatoio questo forse è un di più che i lavoratori amministrativi non possono accettare.

Ricordiamo che gli attuali spostamenti, doverosi ed attesi da anni, vedono morire le speranze di molti amministrativi esclusi che pur attendendo da anni l’agognato trasferimento si sono visti tagliati fuori dai movimenti senza nessuna ragione plausibile.

La USB si chiede come è stato possibile effettuare una mobilità, così monca, senza tenere conto delle reali esigenze sia dei lavoratori esclusi sia delle amministrazioni periferiche penalizzate che continuano a vivere il disagio della carenza d’organico.

Sarebbe più giusto fare le piante/dotazioni organiche e poi fare la mobilità, condizione che darebbe un quadro più ampio e meno penalizzante di quello a cui stiamo assistendo adesso. Ma l’amministrazione naturalmente sostiene che in merito alla “la norma” (come se la norma fosse caduta dal cielo!!!) si è legittimati a fare o disfare tutto a proprio piacimento!!! Ma di fronte ad un’ingiustizia del genere non si “deve” perseguire ma correggere immediatamente?!?

In allegato potete leggere la lettera inviata ai vertici del corpo...buona lettura.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni