Milano, 30 settembre 2009: presidio dei Vigili del Fuoco davanti alla Prefettura

comunicato stampa

Milano -

Milano, 30 settembre 2009:

presidio dei Vigili del Fuoco davanti alla Prefettura


In contemporanea alla “cosiddetta festa nazionale dei VVF” che si svolgerà a Roma il 30 settembre, organizzata dall’amministrazione centrale a scopi propagandistici, ritenendo che per i lavoratori VVF in questo momento ed in queste condizioni, cioè con…


- CONTRATTO SCADUTO (da quasi due anni)


- CARENZA D’ORGANICO (meno 15.000 unità a livello nazionale)


- ASSUNZIONI E PASSAGGI DI QUALIFICA BLOCCATI

(in Lombardia tra Capi Reparto e Capi Squadra si conta una carenza media del 60%)


- COLONNE MOBILI E MEZZI VECCHI O INSUFFICIENTI

(con gli 8mln di euro stanziati, si potranno si e no solo riverniciare)


- MANCATO RICONOSCIMENTO DI CATEGORIA USURANTE


- MANCATO PAGAMENTO DEGLI STRAORDINARI


(compresi quelli del terremoto in Abruzzo)


non ci sia proprio nulla da festeggiare!


Pertanto, contemporaneamente a quanto organizzato in molte altre città il 30 settembre 2009dalle ore 10.30 alle 13.00, la RdB Lombardia ha organizzato un presidio con volantinaggio informativo davanti alla Prefettura di Milano, in cui verranno anche denunciati i disastri provocati dall’applicazione del “riordino” (decreto 217/05) al Corpo Nazionale, e ribadita l’unica soluzione possibile, che preveda l’assunzione da parte dei Vigili del Fuoco, del ruolo di struttura di coordinamento della Protezione Civile.


Durante il presidio verrà chiesto un incontro in Prefettura e distribuito un volantino informativo alla cittadinanza.

 

 


Nella stessa giornata si svolgeranno analoghe iniziative in Liguria, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Campania, Calabria ecc ecc

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni