MA LE SCUOLE CENTRALI PER LA FORMAZIONE E I POLI REGIONALI, CHE FINE HANNO FATTO?

Milano -

A luglio e a settembre di quest’anno, prima il ministro Maroni e poi il sottosegretario Palma, hanno fatto una passeggiata presso la sede centrale VVF di Milano, ed abbiamo colto l’occasione per consegnargli dei documenti, in cui avevamo evidenziato alcune carenze generali e le approssimazioni sulla gestione della formazione.

A distanza di alcuni mesi, purtroppo non è cambiato nulla.

L’unica nota positiva riguarda l’assunzione di poco più di 800 vigili, che ovviamente non risolveranno nulla sul fronte organici.

Invece le assurdità della nostra Dirigenza, perseverano! RdB da anni denuncia il sistema centralizzato della formazione, che ormai è funzionale solo al distacco di personale dai Comandi, per le necessità dei baroni della formazione.

Ma oggi siamo all’epilogo, i Dirigenti responsabili non hanno proposto nulla e i Prefetti hanno preso le decisioni al loro posto, mandando tutti alle scuole di polizia.

Possibile che non ci fossero alternative?

Ovviamente non è possibile, ma l’indecisione e l’inefficienza, ci portato a questa assurda situazione, che ha portato anche all’obbligo, da parte degli istruttori, di partecipare ai corsi; i quali vengono mandati d’ufficio in missione, con una diaria oraria ridicola (1,98 euro lordi  per 36 ore) e la concessione di massimo 6 ore straordinarie! Una cosa indegna! Considerati i 136 euro lordi che percepisce un istruttore, rispetto ad un CS che rimane al comando, tra indennità di turno e magari qualche servizio a pagamento (vigilanze, corsi ex 626, prevenzioni)…

Differenze assurde! Inoltre a parte l’obbligo, va aggiunto il disagio e nessun altro beneficio, quando torni sei uno come gli altri.

RdB ha sempre proposto l’aumento degli istruttori di tutte le specialità, in particolare Professionali e per Patenti Terrestri e Nautiche, abilitazioni indispensabili per il funzionamento  del dispositivo di soccorso.

E si che dalla fine dell’ultimo corso di VP (marzo 2008) ad ora, ci sarebbe stato il tempo per formare altri istruttori!

Perché  non è stato fatto nulla?  

Ora stiamo finanziando la riqualificazione logistica delle scuole di polizia, con fondi che avremmo potuto utilizzare per i poli didattici regionali VVF.  

Vista la situazione contingente, RdB chiederà che il personale istruttore che espleta servizio di soccorso inviato presso i poli, percepisca la diaria straordinaria per le 36 ore di docenza, che riteniamo sia il minimo che si possa riconoscere a questo settore.

Inoltre tuteleremo il personale istruttore che non intenderà sottostare a sistemi coercitivi, come invio in missione con diarie ridicole e scandalose, che non hanno a che vedere con il servizio di soccorso.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni