LA SICUREZZA E LA SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO È PRIORITARIA!

Roma -

Il 30 luglio 2020 USB, a seguito di una richiesta urgente, ha avuto luogo il primo incontro con la nuova Dirigenza Romana per discutere su argomenti reputati, a nostro giudizio, prioritari:

  • Infortunio sul lavoro accaduto in data 18/07/2020 con l’AS/1
  • Corretta applicazione del D.Lgs. 81/08
  • Procedura Operativa Standard per interventi in presenza di asbesto
  • Mancata valutazione del rischio biologico nei DVR nelle sedi di servizio
  • Totale mancanza di formazione dei Lavoratori sul corretto utilizzo dei DPI di recente assegnazione

Come potrete leggere con i vostri occhi dal verbale dell'incontro che alleghiamo si evince la totale importanza e serietà degli argomenti trattati per quanto concerne la sicurezza di noi tutti sui luoghi di lavoro.

In particolare ci preme evidenziare come il primo punto trattato, riguardante l'uso in intervento dell'autoscala priva di cestello, sia stato compreso a pieno nella sua importanza e complessità da parte del Dirigente. Questo alla luce anche del fatto che ai fini del Testo Unico 81/08 il Dirigente, come Datore di Lavoro, è il primo e diretto responsabile della sicurezza dei Lavoratori.

Il 6 agosto, esattamente sette giorni dopo l'incontro fin qui descritto, è stato pubblicato              l' O.d.G. con "un vademecum riguardante comportamenti e misure di cautela da adottare in caso d'interventi che prevedano l'utilizzo di autoscale prive di cestello di salvataggio", anch'esso allegato qui sotto.

QUESTO ENNESIMO RICONOSCIMENTO SUI NOSTRI DIRITTI E SULLA NOSTRA SICUREZZA È UN ULTERIORE PASSO IN AVANTI CHE FACCIAMO A SEGUITO DI BATTAGLIE INTRAPRESE SOLO DA USB... QUESTO È IL NOSTRO DNA, QUESTO È IL NOSTRO CAMPO, QUESTO È IL NOSTRO UNICO MOTIVO DI ESISTENZA!

Dobbiamo constatare che questo è stato possibile anche grazie all'assunzione di responsabilità di questa nuova Dirigenza che ha dimostrato serietà e correttezza.

Uno degli ultimi argomenti trattati durante l'incontro di quest'estate è stata: “l'analisi sull'impatto che la pandemia da Covid19 ha avuto sui Lavoratori e sull' organizzazione del lavoro di questo comando... E quali iniziative la Dirigenza intenda intraprendere anche al fine di affrontare un'eventuale recrudescenza della pandemia nel prossimo futuro".

La risposta che potete sempre leggere nel verbale dataci dal Dirigente è stata: " riguardo alla possibile recrudescenza della pandemia nel prossimo futuro si ritiene che l'esperienza maturata nella fase più acuta possa consentire di affrontare eventuali criticità con maggiore puntualità e determinazione".

Il giorno 12 ottobre scorso, vedendo il ritorno di focolai di contagi sempre più diffusi, per primi, abbiamo inviato la richiesta di  SOSPENDERE I RIMPIAZZI al fine di contrastare la diffusione del virus e tutelare la salute dei Lavoratori e dei loro familiari.

Alla luce di tutto ciò e delle notizie che stanno arrivando in queste ore a seguito dei casi di possibile contagiati nelle sedi di Pomezia, Fluviale, Autorimessa Centrale, Tuscolano II e Nomentano siamo assolutamente convinti che questa Dirigenza Romana, sicuramente, intraprenderà l'unica e sola azione preventiva che possa tutelare e salvaguardare la salute dei Lavoratori e delle loro famiglie. Allo stesso modo assicurare la tenuta del primo Comando d'Italia. Questo può avvenire esclusivamente tramite la sospensione dei rimpiazzi, come prima azione, seguita da screening epidemiologici sui Lavoratori, emanando Linee Guida che non possano prestarsi a vaghe interpretazioni e Procedure condivise con l’Autorità Sanitaria.

È CERTO E GARANTITO IL FORTE IMPEGNO DI USB PER LA SICUREZZA!

SIAMO CONVINTI CHE L'INTERVENTO CHE INTRAPRENDERÀ LA DIRIGENZA ROMANA NON POTRÀ CHE ANDARE IN QUESTA DIREZIONE!   

per il Coordinamento Provinciale USB VVF

                                                                                                                            Marcello SERGIO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni