LA LOTTA DI CLASSE PER NON PAGARE LA CRISI

Trieste -

Lavoratori,

nella struttura economica in generale ci sono due classi: una che detiene i mezzi di produzione (classe dominante) e una che rappresenta la forza lavoro (classe dominata), i secondi producono i beni utilizzando mezzi di produzione che non sono di loro proprietà. Questa è una legge storica universale!

Lo scontro tra queste due realtà, sopradescritte, è inevitabile ogni qualvolta si arrivi per semplice processo storico di sovrapproduzione ad un esigenza di svolta del mercato; la crisi della produzione non può essere risolta con la sovrapproduzione, perché quando un sistema va in sovrapproduzione ecco che si genera la crisi.

Ma la crisi è del sistema di produzione non del lavoratore che ha semplicemente prodotto, e quindi non può essere il lavoratore a pagare. Nel periodo attuale la banca è la classe dominante e la classe dominata i lavoratori, che cercano il mutamento (la lotta) per non pagare la crisi.

All’interno di questa lotta universale si creano diverse battaglie che hanno più o meno peso sul risultato finale. Una sola cosa è sicura, lo scontro è inevitabile e storicamente ciclico, quindi a noi la scelta se più o meno essere coinvolti; .

 

USB VUOLE VINCERE QUESTA GUERRA PER RIDARE DIGNITÀ AI LAVORATORI CHE NON HANNO COLPA DELLA CRISI MA NE PAGANO IL PEGNO. LE BANCHE VOGLIONO VINCERE PER CONTINUARE AD ESSERE RICCHE SOPRA LE SPALLE DEI LAVORATORI. ORA TU LAVORATORE COSA VUOI FARE?

IL 14 USB MANIFESTA A ROMA

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni