ISA, uno spiraglio in mezzo a tante ombre

Nazionale -

Lavoratori,

è solo grazie al nostro intervento che si è riusciti ad arrivare ad un primo piccolo ma significativo risultato. Sono infatti stati finalmente assegnati gli armadietti al personale Discontinuo.

Questa importante vittoria, oltre a sancire l’importanza dell’unità e dell’azione all’interno dell’Organizzazione sindacale, non deve però farci abbassare la guardia, permangono ancora tantissime le segnalazioni di situazioni di palese irregolarità all’interno di quel sito lavorativo.

Concessi malvolentieri dall’amministrazione, che si è vista costretta, subito ha messo in campo il ricatto, come a sottolineare che quella degli armadietti è una concessione e non un diritto, chiedendo ai colleghi di venire fuori foglio firma e del normale orario di lavoro, il fine settimana a dipingere la stanza dove sono stati sistemati tali armadi.

L’arroganza e le angherie contro il personale contrattualmente più debole seguono quella della richiesta di firmare lo spostamento del salto turno, per renderlo più calzante alle esigenze dell’amministrazione e facendolo passare così come è indicato nel foglio che i colleghi si vedono costretti a firmare, come una loro esplicita richiesta.

Segnaliamo a chi pensa di vessare i lavoratori convinto di farla sempre franca che questa O.S. vigilerà e continuerà a segnalare ogni trama ordita a danno dei precari di questa amm.ne, perseguendone i responsabili fino se necessario, alla segnalazione di fronte all’autorità giudiziaria.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni