"INVASIONI BARBARICHE"

USB VIGILI DEL FUOCO: – FUORI LA POLIZIA DALLE NOSTRE CASERME, NOI SIAMO UN SERVIZIO SOCIALE PER LA POPOLAZIONE

SOLIDARIETÀ AI LAVORATORI TK-AST DI TERNI

 

Nazionale -

L’USB VVF, esprimere piena solidarietà agli operai della TK-AST di Terni, caricati selvaggiamente dalla polizia di Stato che invece di farsi interpreti e comprendere il legittimo diritto a manifestare ha reagito in maniera violenta e selvaggia, ferendo manifestanti e amministratori locali (sindaco di Terni); i quali esercitavano il loro diritto a protestare in difesa del proprio posto di lavoro.

Una manifestazione gestita in modo scoordinato e dilettantistico, per quanto riguarda l’ordine pubblico, da chi doveva garantire il regolare svolgimento della manifestazione, con un solo obiettivo reprimere in questo paese il dissenso; forse si sono fatti forte del nuovo accordo firmato dai sindacati di stato che limita ulteriormente il diritto di sciopero!

Ricordiamo che è in corso una delicata vertenza che interesserebbe l’eventuale vendita dell'acciaieria ternana, che nasconde al suo interno, un futuro incerto per molte famiglie a esso legate.

L’USB-VV.F., in linea coerente con la propria politica volta a scrollarsi di dosso ogni eventuale similitudine con gli appartenenti alle forze di polizia, riproponiamo la nostra contrarietà alla militarizzazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Rigettando ogni eventuale atto che ci ponga a fianco delle forze dell’ordine, anche solo fornendo strutture (nel caso specifico), per atti di repressione.

Chiediamo pertanto ai Dirigenti Nazionali e Locali, di revocare il permesso concesso alla Polizia di Stato di svolgere attività di addestramento “antisommossa” all’interno della palestra della sede provinciale dei Vigili del Fuoco di Terni.

Poiché riteniamo di non poter accettare tali comportamenti che non solo negano lo stato di diritto, di ogni singolo cittadino, ma demoliscono l’immagine del corpo nazionale dei VV.F. come servizio sociale alla popolazione.

Inoltre riteniamo scandaloso e ingiustificato il comportamento del neo ministro dell’interno Angelino Alfano nell’ignorare le richieste di incontro prodotte dall’USB- VV.F. in merito all’utilizzo improprio dei vigili del fuoco in operazioni di polizia mettendo a grave rischio l’incolumità degli operatori vvf.

 

 3428630740

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni