INCONTRO DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO DIRETTORE INTERREGIONALE VENETO E T.A.A.

Padova -

 

 

Lavoratori,

Il giorno 20 alle ore 15.30 siamo stati convocati presso la sede distaccata della Direzione Veneto all’ incontro di presentazione del nuovo Direttore Interregionale Veneto e Trentino A.A. Ing. Romano.

Dopo il classico saluto di presentazione, il Direttore ha espresso entusiasmo nell’ incontrare i rappresentanti regionali dei lavoratori, ritenendo le relazioni sindacali uno strumento di crescita oltre che di ascolto della voce dei lavoratori. Ha dichiarato inoltre rispetto per il ruolo delle Organizzazioni Sindacali.

Dopo questa premessa il Direttore ha proseguito il suo intervento parlando della Formazione, ritenuta dallo stesso un fattore determinante nel nostro lavoro. Ha riconosciuto il lavoro svolto dalla colonna mobile regionale Veneto nelle varie calamità successe,è però allo stesso tempo consapevole del grave momento finanziario che sta attraversando il Corpo e per questo motivo cercherà di sfruttare al massimo le risorse che arriveranno in questo capitolo. Entrando nell’ argomento colonna mobile studierà un piano per ottimizzare il tutto a livello regionale.

Dopodiche ha lasciato la parola per un “giro” del tavolo delle OO.SS.

Quando ci è stata data la parola abbiamo dato il benvenuto al nuovo Direttore e abbiamo espresso gratitudine per la considerazione verso i rappresentanti dei lavoratori, facendo notare però che lo stesso non accade a livello provinciale, lo dimostra il recente stato di agitazione USB davanti l’ ex Direttore con tutti i Dirigenti Provinciali a causa delle pessime relazioni Sindacali.

Dirigenti provinciali che applicano disposizioni univoche, smobilitano personale di sede per una carenza dell’ Amministrazione, tolgono dal salario indennità di missione quando ci si reca in sostituzione ai distaccamenti, tolgono le auto di servizio per il servizio, non si riesce a garantire un’ uniformità tra tutti i Comandi della Regione.

Abbiamo chiesto quindi un maggiore controllo delle iniziative personali dei vari “rampanti” Dirigenti Provinciali i quali penalizzano ulteriormente i dipendenti, facendo ricadere su questi ultimi la mala gestione finanziaria del Corpo nel corso degli anni e lo stato attuale dell’ economia Italiana.

 

Invitato inoltre il Direttore non solo a verificare l’efficienza della Colonna Mobile regionale ma anche dei mezzi del soccorso ordinario.

Molto spesso accade che se un mezzo di una qualsiasi sede della Regione debba essere messo fuori servizio, il sistema va in crisi, movimentando di sede in sede automezzi e personale.

 

 

Uno stop inoltre va dato alla continua formazione di volontari/precari che in alcuni Comandi della Regione sono troppi.

Infine abbiamo chiesto come intende sostenere i vari nuclei specialistici (NBCR, Nucleo Elicotteri, Sommozzatori, Cinofili, Tlc)

 

Il Direttore ha annotato tutte le nostre richieste e su questa ultima domanda ha risposto che il suo intendimento è quello di continuare a sostenere i nuclei che rappresentano una enorme potenzialità del Corpo Nazionale. Tanto si deve alla passione e la dedizione del personale , molte volte a proprie spese.

Nel manifestare la nostra più accurata e sensibile volontà a contribuire e collaborare con tutti i mezzi disponibili al raggiungimento degli obiettivi comuni tra Amministrazione e Parti Sociali, auguriamo una dinamica permanenza al Direttore Interregionale del Veneto e T.A.A., Ing. Romano

La USB VV.F. Veneto invita i Lavoratori a sollecitare con la scrivente OS sulle questioni di rilevanza ancora in essere per il bene comune.

 

usbvvfpadova.blogspot.it/2013/03/incontro-di-presentazione-del-nuovo.html

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni