Il nuovo Dirigente di Roma incontra i sindacati

Ieri al Comando di Roma il nuovo Dirigente ha invitato tutte le organizzazioni sindacali per un primo incontro mirato soprattutto ai saluti

 

 

Roma -

Presente all’incontro anche il neo Direttore Regionale nonché Dirigente uscente Ing. Luigi Abate, il quale ha ricevuto gratitudini e plausi da tutti tranne che dalla RdB e dalla CGIL anche se quest’ultima più delicata nel dimostrarlo.

La RdB ha dimostrato con i fatti che l’Ing. Abate, nulla ha fatto per il personale del Comando di Roma se non ristrutturare alcune sedi di servizio, in particolare la sede Centrale fiore all’occhiello di giornalisti e politici, lasciando le altre sedi periferiche con le stesse carenze e disservizi.

Non sono mai arrivati uomini e soprattutto non è stata mai privilegiata la categoria che si è vista negare la trasparenza sulle vigilanze, sulla 626 e non ha potuto approfondire la propria professionalità con corsi e addestramento.

Fortuna nostra i tempi cambiano e con essi anche i Dirigenti e nell’auspicio di una nuova Dirigenza che garantisca almeno la democrazia nei rapporti sindacali diamo il ben venuto all’Ing. Domenico Riccio proveniente da un comando di prestigio come quello di Firenze e che con la RdB ha dimostrato sempre di preferire il dialogo costruttivo alla chiusura totale cosa che invece ha caratterizzato l’Ing. Abate forte anche dei sindacati concertativi che nulla hanno fatto per ostacolarne la sua arroganza.

Non ci resta che salutare l’Ing. Riccio e sperare che il suo contributo sia soprattutto a favore del personale del Comando di Roma, fortemente penalizzato negli ultimi anni. Questo gli garantirebbe un’altra nomea e soprattutto stima e collaborazione vera. Non esiste solo la sede Centrale c’è una periferia trascurata e in difficoltà vera sia come organico che come mezzi.

A tal fine auguriamo un buon lavoro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni