Il concorso a CS e la teoria del caos

Nazionale -

Visto il livello di cultura ottenuto dai Pompieri in seguito alla preparazione concorsuale, ormai tutti o quasi dovrebbero conoscere il famoso matematico E. N. Lorenz ed il suo neologismo più famoso: “Il battito delle ali di una farfalla in Brasile può scatenare un tornado in Texas”

Ebbene in categoria hanno fatto di più, hanno tradotto la formula da cosa astratta a realtà tangibile e materiale.

La dimostrazione è stata l’ultima selezione concorsuale per il 40% dei posti disponibili per il passaggio di qualifica a CS, ovvero il caos allo stato puro.

Partendo dal punto che i titoli di ammissione al concorso non sono stati opportunamente verificati, ed hanno prodotto la discesa a Roma di mezzo CNVVF, con costi esorbitanti (poi non ci sono i soldi per l’aumento dei salari, attrezzature, vestiario, ecc…), passiamo al fatto che non essendo tutte le schede composte in egual misura con quiz Pompieristici, logico matematici, e comprensione verbale, hanno negato di fatto le pari opportunità, per poi passare alle irregolarità emerse durante le prove scritte, prontamente denunciate da questa O.S .

E le schede, firmate si, ma senza che a nessuno dei partecipanti sia rimasto il codice a barre (tra l’altro riproducibile ormai con mezzi elettronici di poco costo), per potere identificare la scheda  e  rintracciarla per un’eventuale contestazione

Siamo giunti poi all’empasse finale, con pubblicazione degli idonei solo a conseguenza del fatto che vi è stata una fuga di notizie, che aveva già reso la cosa di dominio pubblico; e si che con il nuovo ordinamento siamo anche difesa civile, ma non riusciamo a “difendere” delle graduatorie.

E che dire dello scippo a molti Vigili Coordinatori?... che per anni hanno atteso i concorsi basati sull’anzianità, poi quelli basati sui corsi, per arrivare a un qualcosa che ha buttato a mare la metà dei loro titoli (sia legati ai corsi, che all’anzianità), ma che nonostante ciò il nuovo ordinamento, alla bisogna, li vorrebbe C.S. a tutti gli effetti?

Essendo poi dimostrato che il caos sottostà  a regole matematiche ferree, qualche nuovo scienziato conoscitore attento delle dinamiche Lorenziane, aveva addirittura predetto il risultato, tra l’altro confermato!!!

A dir la verità voci di incongruenze e sotterfugi, son sempre circolate ad ogni concorso o passaggio di qualifica, la differenza è che stavolta ci sono le prove, il tutto è avvenuto più che spudoratamente, e con “qualche” costo in più…

Ma non dovevamo andare con questa riforma da quella parte dove tutto funzionava alla perfezione?

Anche questo un bel risultato del nuovo riordino!…Ma riordino de che?

Ps: sulla storia dei brogli, la RdB i passi che doveva fare li ha fatti, se però c’è qualche collega aspirante CS, che vuole provare a chiedere copia della propria scheda, si allega modulo richiesta.

Auspichiamo che il Capo Dipartimento nel transitare ad altro incarico si porti con se (come fece il suo predecessore) anche qualche collaboratore sia della carriera prefettizia che tecnica, viste le capacità dimostrate da questi signore\i anche in occasione di questa tornata concorsuale. 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni