IL CONAPINOCCHIO E I 13€ LORDI

Nazionale -

 

Lavoratori,

come a voi noto, il giorno 11 marzo u.s., relativamente alla ripartizione dei 165mln, l’amministrazione, seguendo proprio quella logica di equiparazione tanto cara al sindacato autonomo, ha presentato una prima proposta, a seguito della quale sono emerse diverse criticità che, ovviamente, hanno scontentato la maggioranza del personale.

Incrementi ridicoli per i vigili giovani, l’assorbimento dell’istituto della maggiorazione a 22 e 28 anni di servizio, il mancato rispetto di quei principi di proporzionalità e omogeneità degli incrementi stessi, la sproporzione delle risorse destinate agli accessori, rispetto agli istituti fissi, sono solo alcune delle questioni che abbiamo per primi evidenziato.

Allo scopo di tentare di arginare la suddetta deriva, USB ha proposto a TUTTE le OO.SS. del Corpo un cartello sindacale ampiamente unitario che, svincolandosi dalla penalizzante logica dell’equiparazione, fosse in grado di garantite  per mezzo di un percorso negoziale, peraltro previsto dalle normative vigenti, incrementi retributivi superiori e maggiormente equi per tutto il personale.

La richiesta di USB, come sapete, si è concretizzata con la costituzione di un fronte sindacale maggioritario che, nel mese di maggio, ha prodotto una proposta di ripartizione dei 165mln che prevedeva incrementi retributivi più vantaggiosi, sia per i vigili giovani, sia per il personale più anziano; a titolo di esempio ricordiamo i 200€ per il personale con minore anzianità di servizio e i 435€ per il CS con 22 anni di servizio.

Come a voi noto, da 25 anni a questa parte, il sindacato Conapo nel maldestro tentativo di giustificare i propri fallimenti, rovescia montagne di fango contro le altre OO.SS. di categoria; una strategia collaudata che, facendo perno sulla c.d. guerra dei poveri, ha generato quella divisione dei pompieri e quella deleteria guerra fratricida che è sotto gli occhi di tutti.

Anche nella giornata del 12 c.m., nel sito ufficiale del Conapo viene postato un filmato il cui filo conduttore è individuare il NEMICO che, caso strano, non è nè la politica, nè l’amministrazione, ma ovviamente le altre rappresentanze dei lavoratori.

Durante i lunghi 15 minuti del video, infatti, le altre OO.SS.,  vengono dipinte come il male assoluto del Corpo e vengono accusate, come sempre, di non volere il bene del personale operativo; cosa questa che, considerato il rapporto ex sati/operativi di circa 1/10, oltre ad essere totalmente falsa, appare illogica a meno che non si voglia supporre che tutte le altre OO.SS. siano affette da una evidente sindrome masochista.

Falsità, crisi di identità, crisi di consensi, strumentalizzazioni, tecnica di distrazione di massa, buttarla in caciara, supercazzola, campagna mediatica, bugie ecc ecc sono solo alcuni dei “simpatici” epiteti e appellativi che vengono riservati alle altre OO.SS.; quelle stesse OO.SS. che, dopo essere state insultate e infangate per tutta la durata del video, vengono “cortesemente” invitate a convergere sulle loro posizioni…

 

Ragazzi,

…NEANCHE FOSSIMO SU “SCHERZI A PARTE”…!!!

Tanto premesso e considerato che USB è una delle OO.SS. citata nel video in questione, ma soprattutto per consentirvi di  comprendere veramente quale sia la verità, riteniamo opportuno smascherare le tante menzogne di cui siamo stati oggetto.

 

MENZOGNA N°1: nel video si afferma che la contrattazione dei 165 mln sarebbe negata dalla norma in quanto la stessa, all’Art 1 comma 133 della legge di bilancio, prevede che le risorse debbano essere distribuiti con “PROVVEDIMENTI NORMATIVI”, ovvero per legge… FALSO!!!

Ovviamente, qualunque accordo di natura economica si traduce in atti normativi (rinnovo contrattuale - accordo relativo agli 87 mln - ecc) ma i provvedimenti normativi, anche di natura amministrativa e contabile, non escludono a priori il percorso negoziale; a tale riguardo è vero il contrario di quanto affermato dal sindacato autonomo, ovvero che le norme vigenti, all’art. 34 del D.L.vo 217 del 2005 e il D.L.vo 127 del 2018 all’Art. 138 prevedano il trattamento economico fondamentale e accessorio tra le materie oggetto di procedimento negoziale.

Ma anche volendo supporre che relativamente alla norma in questione sia corretta l’interpretazione del Conapo, ovvero che L’art. 1 comma 133 della legge di bilancio, per come scritta, non preveda la contrattazione tra le parti, resta comunque indiscutibilmente praticabile la strada emendativa: infatti, riguardo all’art. 20 contenuto nel Decreto legge n°76 (c.d. Decreto Semplificazioni) lo stesso può essere emendato al fine di consentire la contrattazione.

Al riguardo segnaliamo che sono stati presentati diversi emendamenti, finalizzati proprio alla possibilità di adottare provvedimenti normativi volti alla valorizzazione del Corpo Nazionale da definirsi mediante… “LE PROCEDURE NEGOZIALI AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 80 DEL DECRETO LEGISLATIVO 217 DEL 13 OTTOBRE 2005“.

I vertici del Conapo sanno benissimo che esisteva questa possibilità, come sanno benissimo che con una ripartizione svincolata dalla logica dell’armonizzazione, gli incrementi del personale sarebbero stati maggiori e più convenienti ma alle tasche dei pompieri hanno preferito la bandierina della loro equiparazione!!!

 

MENZOGNA N°2: nel video si afferma che le altre OO.SS se ne fregano del personale anziano, superiore ai 17 anni di servizio, e che per tale personale il Conapo ha proposto un emendamento all’Art 20 del decreto semplificazioni (ma allora lo sanno che il decreto può essere emendato??!!??) per istituire un assegno di compensazione ad esaurimento il cui costo è stimato in 5.2 mln da reperire dagli 8 mln del personale amministrativo….FALSO!!!

Nella nota Conapo del giorno 30 giugno c.a. si precisa che l’importo di tale assegno è pari a 228€ al compimento dei 27 anni di servizio, ovvero circa 17€ LORDI in più al mese; quindi cari colleghi anziani, nessuno si illuda poiché nessuno si arricchirà!!!

Ma andiamo avanti: come detto, il Conapo propone di prendere dagli 8 mln riservati al personale sati, circa 5.2. mln e destinarli al personale anziano per costituire un assegno ASSORBIBILE… Bene, quando tutto l’attuale personale anziano sarà andato in pensione e non ci sarà più bisogno di elargire questo assegno assorbibile, che fine faranno i 5.2mln all’uopo destinati???

Ma ancora: se gli 8 mln del personale amministrativo sono relativi agli istituti fissi, e gli stessi sono stati dichiarati NON negoziabili dall’amministrazione, come fai tu Conapo che non hai chiesto la contrattazione a stornarli per atre esigenze? Ah, già, c’è l’emendamento che, come sappiamo, non si nega a nessuno. Tanto c’è sempre chi abbocca!!

Inoltre: se tu Conapo condividi la proposta dell’amministrazione affermando che gli importi delle varie qualifiche sono frutto di un … “ESERCIZIO MATEMATICO” … ovvero una semplice differenza, da ciò ne consegue che al computo TOTALE dei 165mln si sia arrivati considerando ANCHE le qualifiche ex sati; se tu Conapo fossi coerente con ciò che dici potresti chiedere di non dare un centesimo agli amministrativi ma, coerentemente, dovresti anche chiedere di dare indietro gli 8 mln (dei 165) che sono stati calcolati per loro. In realtà la soluzione per il personale anziano era stata trovata dal cartello sindacale il quale, proponendo una diversa ripartizione delle risorse, avrebbe dato importi molto maggiori anche al personale anziano. Ma, come detto precedentemente, alle tasche dei pompieri il Conapo ha preferito altro!!!

 

MENZOGNA N°3: nel video, sempre al solo scopo di generare la guerra dei poveri e alimentare la politica divisiva all’interno del Corpo, il Conapo afferma che considerato che i soldi sono insufficienti a una totale equiparazione, allora è necessario stabilire delle PRIORITÀ e quindi togliere i soldi ai sati e darli agli operativi: peccato che la stessa priorità non sia stata avvertita dal Conapo quando afferma che, nonostante i soldi siano insufficienti, BISOGNA METTERE PIÙ RISORSE PER IL PERSONALE DIRETTIVO!!!

MENZOGNA N°4: nel video si afferma che è stato proposto un emendamento per vincolare 25mln nel notturno/festivo/super festivo. Per arrivare a 25mln si chiede di recuperare gli 8 mln dello straordinario.

Intanto osserviamo che non si parla più di 175€ di incremento: PROBABILMENTE IL CONAPO HA COMPRESO CHE L’AVEVA SPARATA DAVVERO TROPPO GROSSA!!!

Inoltre c’è da evidenziare che tanti soldi sugli straordinari sono proprio frutto della logica dell’equiparazione alla polizia di stato e per verificarlo vi invitiamo a leggere la tabella di sintesi presentata dall’amministrazione in data 26 aprile u.s… Inoltre, sempre l’amministrazione, nell’appunto esplicativo, presentato all’art. 20 del decreto n°76 ha dichiarato che non intende negoziare le risorse destinate allo straordinari.

Quindi come la mettiamo?

Ah, già, c’è l’emendamento!!!

 

MENZOGNA N°5: Nel video si afferma che i 6 scatti del trattamento previdenziale non sono previsti dall’Art 1 comma 133 della legge e che per ottenerli serva una nuova legge con relativi stanziamenti… Anche in questo caso mentono sapendo di mentire in quanto esistono precisi emendamenti finalizzati alla questione previdenziale… Attenzione: non stiamo dicendo che l’operazione sia condivisibile ma semplicemente vogliamo evidenziare le menzogne del Conapo che, dove la LORO logica dell’equiparazione NON gli conviene, vorrebbe farci credere che L’art. 20 sia emendabile e dove non condivide le posizioni degli altri allora nega i relativi emendamenti e parla di nuova legge… SURREALE!!!

ALLE NOSTRE TASCHE HANNO PREFERITO LA BANDIERINA DELLA LORO EQUIPARAZIONE

 

MENZOGNA N°6: Nel video, parlando del personale anziano si afferma che quanto perduto negli anni precedenti non si recupererà mai più!!!

E il ricorso???

Beh, magari un lapsus può sempre starci, no???

Ma nel video, finalmente, una cosa corretta viene detta: riguardo al personale giovane il Conapo afferma, forse per la prima volta, che trova corretto l’incremento vergognoso di 13€ LORDI

COLLEGHE E COLLEGHI,  QUESTI VENDITORI DI FUMO VI HANNO ILLUSO PER DECENNI!!!

Questi venditori di fumo vi hanno illuso con il comparto sicurezza, con la 121/81, con l’equiordinazione, con i 300€ netti, con i 175€ sugli accessori e nessun accenno ai MILIONI CHE VANNO AI DIRIGENTI E DIRETTIVI come mai???

È ora di dire basta a questi millantatori!!!

IL VIDEO Del “SIGNOR DIRETTIVO SPECIALE” È UNA COZZAGLIA DI CONTRADDIZIONI E INCOERENZE!!!

Serve solo a ingannarvi e a nascondere il malumore che serpeggia forte tra i loro iscritti. Quando la loro fallimentare ripartizione dei 165mln diventerà esecutiva, vi diranno che la colpa è delle altre OO.SS. che non hanno appoggiato le loro richieste!!!

 

IL CONAPO È UN SINDACATO VENDUTO ALL’AMMINISTRAZIONE E ALLA POLITICA!! FATEVI UN REGALO:

DATE DISDETTA!!!

 

 

per il Coordinamento Nazionale USB VVF

Costantino Saporito

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati