Firmano i contratti e non li rispettano

Presso l’Ispettorato Regionale Lazio c’è stato un incontro per discutere gli avvicendamenti del personale operativo nei campi base allestiti nelle zon

Roma -

Lavoratori,

oggi 22 novembre presso l’Ispettorato Regionale Lazio c’è stato un incontro per discutere gli avvicendamenti del personale operativo nei campi base allestiti nelle zone terremotate (Molise).

L’ispettore Ripa ci ha illustrato la programmazione organizzata dall’Ispettorato Regionale Toscana e relativi avvicendamenti fino all’8 gennaio 2003, con turni in terza fase di 12 gg. a partire dal 25 novembre c.a.

La RdB si è dichiarata contraria a questa proposta, evidenziando l’enorme difficoltà dimostrata dall’Amministrazione e dai sindacati confederali ( la CGIL in quest’occasione risultava assente) nel garantire il rispetto delle regole del Contratto Integrativo ( art.36 CCI) firmate e sostenute proprio da Amministrazione e CGIL CISL e UIL

La RdB ha proposto che la turnazione rispetti quanto stabilito dal Contratto Integrativo, mentre per quanto riguarda le settimane di Natale e Capodanno abbiamo proposto turni della durata di 7 giorni per garantire al personale la possibilità di trascorrere con i familiari parte delle festività. Inoltre si è richiesto che il fine turno della seconda fase unilateralmente deciso dall’Amministrazione per il 25.11.2002 si verifichi come di norma per il 24.11.2002.

L’Amministrazione appoggiata dai soliti Confederali ha rigettato le proposte di RdB che avrebbero garantito trasparenza ed imparzialità gestionali a tutti i colleghi.

Quello che la RdB in fase di discussione del contratto integrativo ha più volte denunciato si è immediatamente verificato e chi ne paga le conseguenze è sempre il personale.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni