EMERGENZA COVID-19. PROTEZIONI PERSONALI INDIVIDUALI DISTACCAMENTO DI GROTTAMINARDA

Avellino -

Al dirigente dei Vigili del Fuoco di AVELLINO

ing. Luca PONTICELLI

 

Al sig. Sindaco del Comune di ARIANO IRPINO

Enrico FRANZA

 

Al sig. Sindaco del Comune di GROTTAMINARDA

Angelo COBINO

Oggetto: EMERGENZA COVID-19. PROTEZIONI PERSONALI INDIVIDUALI DISTACCAMENTO DI GROTTAMINARDA.

La scrivente Organizzazione Sindcale, in riferimento all'oggetto,espone quanto segue: giungono alla scrivente informazioni circa una insufficiente per non dire addirittura inesistente fornitura di idonei dispositivi di protezione personali, quali maschere FFP2/FFP3, per il personale della sede in parola, per il rischio di contagio da COVID-19.

Tale carenza evidenzia una gravissima mancanza di organizzazione, gestione e previsione del rischio,foriera di conseguenze potenzialmente drammatiche, in termini di salute e sanità pubblica nonché di possibile esposizione a contagio per interi servizi, per i vigili che vi lavorano e le loro famiglie. La sede in questione è preposta ad intervenire presso il comune di Ariano Irpino [distante 10km] che è epicentro blindato, zona rossa, con più di 20 casi conclamati; dati che si sovrappongono a quelli dei paesi limitrofi dove sono più di 30 le persone ricoverate e due i decessi.

È del tutto superfluo tratteggiare il particolare momento storico, l'emergenza che dobbiamo, tutti, affrontare, e che l'organizzazione Mondiale della Sanità ha elevato in data 11/03/2020 a Pandemia, ma è proprio a fronte di un'emergenza di tale portata che l'operato del Corpo Nazionale debba essere il più rigoroso possibile, nulla lasciando al caso.

È evidente, dunque, la necessità di un provvedimento URGENTE e INDILAZIONABILE che provveda a modificare tale stato di cose, poiché in caso contrario, e a tutt'oggi è proprio così, visto quindi il pericolo per la salute e l'incolumità per gli operatori del soccorso è così urgente procedere immediatamente alla fornitura costante e sufficiente di adeguate attrezzature, al fine di produrre le indispensabili condizioni di tutela del singolo operatore, della collettività e della Salute Pubblica.Poichè la situazione risulta essere molto grave invitiamo gli enti in indirizzo a prendere atto di questa nostra segnalazione ed ha porre immediato rimedio al fine di garantire il diritto/dovere di lavorare protetto. Si ricorda che l’indossare le mascherine, gli occhialini e i guanti fa parte della prevenzione, sia della propria salute che quella altrui e il CNVVF essendo la componente fondamentale della Protezione Civile dovrebbe eccellere in questo, ma il porre tale divieti e continuare ad insistere su questo fronte ci fa un po' ricredere.

In attesa della revisione delle linee guida sulla rimozione di tale divieto in tempi rapidissimi, si porgono i saluti di rito.

il Coordinamento Nazionale USB VVF

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni