ECCO PERCHÉ NON VINCEREMO MAI

 

Nazionale -

Lunedì 25 marzo U.S., si è tenuta sotto Montecitorio l'ennesima manifestazione dei Vigili del Fuoco. Per molti una novità, per noi un vero e proprio dèjà vu.

Ecco i fatti, entriamo in contatto col comitato 814 VV.F. sin dalla sua formazione, stabiliamo un percorso di lotta unitario e subito il primo comunicato congiunto inviato a tutte le forze politiche che partecipano alle elezioni per il Parlamento nazionale.

Quello che ci premeva trasferire a questi ragazzi/e è tutta la nostra esperienza maturata in trent'anni di storia, proprio per evitare il ripetersi dei tanti fallimenti che i vari movimenti dei precari e degli aspiranti hanno commesso negli anni.  

Proponiamo loro la cosa più indispensabile, l'unione delle forze di tutti coloro che a vario titolo ambiscono ad entrare nel CNVVF, di battersi non contro qualcuno ma per la cosa che li accomuna tutti: essere assunti. Il progetto è ambizioso le scadenze sono di medio lungo periodo, ma se va come indicato da noi c'è la reale e concreta possibilità che tutti vengano assunti; la chiave di volta non può non passare per la completa riforma del Corpo, un percorso da noi indicato in più occasioni.

Stavolta sembra sia la volta giusta, gli interlocutori sono molto attenti e sembrano aver capito. Poi qualcosa non va per il verso giusto, indicono una manifestazione senza nemmeno comunicarcelo, e a soli pochi giorni dalla manifestazione ci chiedono una presenza non visibile, rimaniamo perplessi hai un solo alleato e gli chiedi di rimanere nascosto? Non capiamo ma per evitare inutili attriti acconsentiamo e scegliamo l'appoggio esterno.

Arriva lunedì, arrivati sulla piazza veniamo a sapere che alcuni colleghi precari giunti da Livorno in divisa vengono dissuasi dal partecipare, girano volantini e si fanno cori che sostengono l'814 come l'unico valido percorso esclusivo di ingresso nel Corpo. A parlare sono addirittura leader sindacali che non si sono nemmeno degnati di rispondere alle loro richieste, ma che spingono per intervenire   come sciacalli si fiondano sulle deboli prede in cerca di future tessere. Rimaniamo basiti, ancora si sventolano le patenti di priorità per l'accesso ai ruoli permanenti. Un film già visto, un errore che si rivelerà madornale, che altri predecessori aveano già tentato senza successo.

Nel pomeriggio il Ministro li riceve, in quell'assise le loro proposte rivendicative sono scontate del 20% rispetto a quanto da noi solo pochi gironi prima avevamo scritto insieme a loro al Ministro. E' sera e nella mente rimangono impresse le immagini di quella giornata, cantano il pompiere paura non ne ha, quasi per esorcizzare il terrore che monta nei loro occhi per la paura di non essere assunti, la stessa paura che li spinge così come successe ai loro predecessori a cercare una propria via corporativa di ingresso nel Corpo, fatta di proclami urlati e minacce di cause legali dall'improbabile risultato. E' la strada sbagliata, ma la paura è più forte di qualsiasi ragionamento.

Il quadro è impietoso, si guarda la pagliuzza ovvero l'ipotetico cavillo di costituzionalità e non si bada alla trave, che è la drastica riduzione del turnover al solo 20%, questa è la scure che precluderà a tutti i contendenti in causa, stabilizzandi, 2007, aspiranti 814, e tutti coloro che non sono ne nell'una e né nell'altra graduatoria, l'ingresso nel Corpo. La storia insegna ma ancora una volta non ha scolari.

In allegato una proiezione di quelle che sarebbero le assunzioni, nell'ipotesi che il turnover venga attribuito per intero all'814. Anche in questa migliore soluzione, i risultati sono disarmanti, oltre l'ottanta percento dei civili ed il sessantacinque percento dei Discontinui non verrà assunto. A noi le riflessioni appaiono scontate, ai posteri l'ardua sentenza.

 

http://www.agrigentoflash.it/2009/10/31/da-11-anni-vincitori-di-concorso-col-sogno-di-entrare-nei-vigili-del-fuoco/

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=32612&sez=HOME_MAIL

http://maleoccupati.blogspot.it/2008/10/come-gris-ma-non-sputano-fuoco-bens.html

 http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Roma/Sezione%201B/2009/200911245/Provvedimenti/201002036_01.XML

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni