DICHIARAZIONE DELLO STATO DI AGITAZIONE USB VVF LIVORNO

Livorno -

 

AL MINISTRO INTERNI
Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile

Capo Dipartimento
Prefetto LAURA LEGA

Tramite :
Ufficio I- Gabinetto del Capo Dipartimento
Capo del Gabinetto del Capo Dipartimento
Viceprefetto Dott.ssa Roberta Lulli

Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Vice Capo Dipartimento Vicario
Dott.Ing. Guido Parisi

Al responsabile dell’ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali
Dott. Bruno Strati

E p.c.
Al Direttore Regionale VVF Toscana
Dott.Ing. Silvano Barberi

Al Prefetto di Massa Livorno
Dott. Paolo D’Attilio

Al Dirigente VVF di Livorno
Dott.Ing. Ugo D'Anna

 


Oggetto: Dichiarazione dello stato d’agitazione di categoria – volontà di promuovere lo sciopero provinciale della categoria Vigili del Fuoco – richiesta del tavolo di conciliazione ai sensi della Legge 146/90 e/o Legge 83/2000 e successive modifiche.

 

La scrivente Organizzazione Sindacale, in riferimento all’oggetto, con la proclamazione dell’immediato stato di agitazione del personale del CNVVF chiede l’attuazione della procedura di raffreddamento ai sensi della normativa in vigore.
Lo stato di agitazione della scrivente O.S. con conseguente rottura delle relazioni sindacali è dovuto:
- Alla pessima gestione delle risorse umane che ha portato a una carenza di personale qualificato tale da non riuscuire a coprire neanche i servizi in convenzione dovendo, per questo motivo, chiamare personale da altri comandi nel tentativo di riuscire compensare la carenza.
- Al mancato coinvolgimento delle OO.SS. In una decisione che sconvolge l’organizzazione del lavoro, infatti, tale decisione è emersa da una nota inviata alla Direzione Centrale Risorse Umane R O M A con oggetto: Carenza personale qualificato CS/CR presso il distaccamento di Portoferraio isola d’Elba ( LI) protocollo n°0010155.25-05-2022, mai contrattata con le OO.SS. Provinciali.
- Alla mancata trasparenza negli atti della pubblica amministrazione posta in essere , a nostro avviso, dal dirigente di Livorno, che ha risposto alla nostra richiesta di accesso agli atti, che per ogni buon conto alleghiamo, con una serie di documenti che niente hanno a che vedere con il documento richiesto rendendo di fatto impossibile dare una risposta certa ai lavoratori su un argomento molto importante per gli stessi.
Atteggiamento, che a nostro avviso, lede il diritto di questa O.S. alla trasparenza in una vicenda che vede decine di lavoratori coinvolti economicamente e emotivamente del quale USB vuole fare la massima chiarezza.

In ragione di quanto sopra esposto, DICHIARIAMO LO STATO DI AGITAZIONE PROVINCIALE e chiediamo l’immediata applicazione della normativa vigente.
Si ricorda l’impossibilità di commettere atti pregiudizievoli prima che sia esperito il tentativo di conciliazione ai sensi della normativa in parola.
SI RICORDA CHE SI RENDE NECESSARIO DESIGNARE DI CONCERTO CON LA SCRIVENTE L’ARBITRO.

 

per il coordinamento provinciale

Massimiliano Berti

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati