Contratti Pubblici

Cgil Cisl Uil costretti ad ingoiare il rospo !

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Roma -

Pubblichiamo il comunicato stampa della Direzione Nazionale RdB-CUB di Pubblico Impiego.

Le difficoltà politiche di Cgil Cisl Uil sulla Finanziaria e in particolare sul rinnovo dei contratti pubblici, sono evidenti. Dopo aver contribuito fattivamente con il Ministro dell’Economia a costruire la Finanziaria varata dal Governo Prodi, oggi sono nella condizione di non potere e non volere fare opposizione concreta a questa Finanziaria che è devastante per tutto il Pubblico Impiego.

“ Parole..parole..parole “ questa la scelta politica dei confederali su rinnovi contrattuali e precariato nella pubblica amministrazione.

 

Sui contratti pubblici le cifre parlano chiaro :

In questi anni, fonte Eurispes, dal 2001 al 2004 c’è stata una perdita del potere di acquisto delle retribuzioni pari al 18,4 % ; non basta certo un gioco matematico per cercare di imbrogliare i lavoratori sulla “ bontà” delle scelte del Governo Prodi riguardo ai rinnovi contrattuali :

• l’anno 2006 non è finanziato, è confermata quindi la scelta del Governo Berlusconi;

• per il 2007 sono disponibili nella Finanziaria in discussione 807 milioni di euro pari a 41 euro lorde , medie ,mensili;

• per il 2008 si prevede uno stanziamento di 2193 milioni di euro pari a 50 euro lorde medie mensili

 

Saltano tutte le decorrenze e in pratica di due rinnovi biennali se ne realizza uno solo!

 

Ciliegina sulla torta :

Per Angeletti, leader della Uil, basterebbe farsi dare dal Governo lo 0,57 % oltre quanto stabilito nella Finanziaria in discussione, pari a 1,5 euro, oltre quanto già previsto nella Finanziaria e si ” …salvaguarderebbe il salario reale dei dipendenti pubblici…” .!!!!

 

Ormai è tempo di scelte concrete! Le parole certo non modificano la realtà dei fatti!!

 

La RdB-CUB Pubblico Impiego, dopo lo sciopero generale di categoria del 20 Ottobre scorso, aderisce allo sciopero generale proclamato dalla CUB per il 17 Novembre prossimo con manifestazioni in tutte le regioni.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni