Consiglio d'Amministrazione dell'Opera Nazionale di Assistenza

Esiti della riunione

 

Roma -

Lavoratori,

si è riunito presso la sala riunione del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, Palazzo Viminale, il Consiglio d Amministrazione dell’ONA.

All’ordine del giorno del Consiglio, tra le varie delibere, quella di alcune variazione da apportare al bilancio di previsione per l’esercizio 2002, resesi necessarie per degli adeguamenti dovuti al pagamento di spese per acquisto o compensi, relativi ad incarichi di progettazione per i centri di Bellavista, Poetto, Montalcino, Tirrenia, Cei al Lago.

La RdB ha sostenuto che per quanto riguarda le spese per pagare i professionisti, l’ONA si deve impegnare ad utilizzare le competenze del personale presente all’interno del Corpo nazionale.

Successivamente si è passati alla previsione di bilancio per l’anno 2003, gli uffici preposti lo hanno improntato nell’equilibrio della spesa socio assistenziali, nonché all’ampliamento di attività oramai consolidate nel tempo e per meglio valorizzare nuovi campi di intervento volte al perseguimento delle finalità previste dallo statuto. Inoltre c'è da aggiungere che il Consiglio di Stato ha ritenuto l’ONA, non soggetta ad alcune disposizioni in materia bancaria pertanto a breve sarà possibile concedere prestiti ed anticipazioni al personale.

La RdB non ha votato il bilancio di previsione per la nota vicenda dell’assicurazione privata.

Il comune di Comelico (Belluno) ha confermato la sua disponibilità di un comodato gratuito per una struttura di sua proprietà all’ONA, da adibire a Centro di Soggiorno per il personale del Corpo nazionale. Tale area è in fase di impulso turistico attraverso una serie di programmi e progetti pianificati ed avviati, quali la realizzazione ed imminente apertura del centro termale, in più un potenziamento dell’area sciistica di risalita e di fondo e valorizzazione di percorsi ciclo pedonali, lungo il parco della zona dolomitica. Il Consiglio ha deliberato di concordare l’uso e provvedere ad un progettazione di massima sulla futura destinazione.

Alcune associazioni nazionali dei Vigili del fuoco hanno fatto richiesta dell’utilizzo del centro di Tirrenia per svolgere una conferenza di organizzazione. Il CdA ha deliberato l’uso del centro.

Sono pervenute richieste di contributo da parte dei seguenti comandi: Lucca per lo stabilimento balneare e Reggio Emilia per il bar della sede. Il CdA ha deliberato una revisione del preventivo del comando di Lucca, mentre per il comando di Reggio Emilia ha accolto il preventivo di spesa.

Sono stati erogati due contributi assistenziali straordinari al personale, per le ingenti spese sanitarie che hanno sostenuto a seguito di malattia.

La legge n°84 del 21 febbraio 2003, ha previsto lo stanziamento di fondi a favore di enti della Pubblica Amministrazione per il sostegno italiano alla ricostruzione e sviluppo dei paesi dell’area balcanica. Nell’ambito di un progetto di formazione del personale di protezione civile e potenziamento del servizio antincendio in Croazia e Kosovo, l’ONA ha beneficiato del finanziamento, da parte del Ministero degli Affari Esteri, per gestire la programmazione del progetto che dovrà essere definito prossimamente. Su questo, la RdB ha già espresso le proprie perplessità sulla necessità di investire risorse in un territorio ove persistono tensioni e instabilità legate ai conflitti degli anni passati.

Infine, sono state restituite le rette al personale che per problemi personali non hanno potuto usufruire del soggiorno, la delibera è stata approvata a maggioranza ad esclusione della RdB. Nel merito, la scrivente ha chiesto un apposita commissione per stabilire nuovi criteri, attualmente non corrispondenti alle necessità.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni