CONCORSO ISPETTORI… LA SOLITA FUMATA NERA!!!

Nazionale -

Lavoratori,

oramai siamo abituati al solito spettacolo fornito dalla normativa del DL. 217 (figlio della L. 252) che di fatto riesce ad impantanare ogni possibile spiraglio di progressione in carriera, rendendo tutto fariginoso e soggetto allo spauracchio dei ricorsi continui.

Nella fattispecie, il concorso ad ispettori si ritrova vittima di una serie di calcoli machiavellici (vecchi DPCM non più in vigore ma unici nella loro completezza e tabella “A” del DL. 217 per nulla chiara e priva di aggiornamenti) tutto figlio di una mancata attenta analisi politica derivata dallo studio delle piante organiche operative e del sistema “soccorso” nella sua completezza; analisi che affronterebbe il problema della mancanza di questa figura professionale da un punto di vista oggettivo e non sempre dal lato del togliere dall’imbarazzo l’amministrazione dal non poter raggiungere lo scopo di legittimare un DL. 217 di fatto inapplicabile; la stessa ha solo dimostrato il solo fatto concreto che il DL. 217 non ha al suo interno nessuna norma giuridica che di fatto obblighi l’amministrazione a garantire una progressione di carriera a favore dei lavoratori del corpo.

Per i lavoratori dei reparti volo, che ricordiamo vittime di quel passaggio che li ha traghettati dal riordino del settore aeronavigante al nuovo ordinamento del corpo vedendoli perseguitati ed inermi di fronte ad un sistema di promozioni o stop improvvisi (i casi sono strani sia dall’una che dall’altra parte), che li traghetta nella situazione attuale “benché carenti di questa figura” di dichiarati dall’amministrazione in esubero!!! Bohhh…!!!

La USB ha ribadito che per gli specialisti (nautici, sommozzatori, elicotteristi e radioriparatori) poiché il rapporto tra la mansione è la funzione è differente da quello degli operativi di terra in ragione del fatto che é il brevetto è di fatto preponderante rispetto alla qualifica posseduta, è auspicabile abolire tale istituto dei passaggi di qualifica inserendo un sistema solo figurativo raggiungendo l’aumento salariale attraverso gli anni di prestata attività lavorativa.

Per il restante personale bisogna partire dal principio che tutti hanno diritto ad un iter lavorativo snello e volto a garantire sia la sicurezza economica sia la tranquillità lavorativa, attraverso l’abolizione di questo costante martirio di pseudo concorsi che solo avviliscono chi li fa e chi li subisce. Se poi prendiamo la giornata odierna l’unica vera realtà è che il tutto come al solito si è concretizzato in una bolla di sapone, poiché l’amministrazione non sa che pesce prendere ed i sindacati gialli vogliono questo concorso a tutti i costi (non importa se è sbagliato nel concetto), importante per loro è di poter salire sul carro dei vincitori e poter dire “grazie a noi” .

Ma grazie di cosa??? D’aspettare tutta una vita e poi rimanere alla porta perché nessuno vuol fare la cosa giusta??? Grazie forse di farci digerire ogni giorno il processo di militarizzazione del corpo che ci ha portati nel baratro dei passaggi di qualifica a costo zero??? Grazie forse di essere l’unica amministrazione che prende un lavoratore di 50 anni e gli regala le valigie in mano e lo porta a fare il ragazzino chissà dove per forse 30euro in più al mese??? Grazie di corsi concorsi con la formula percentuale (concorso 60% - 40%) che ci hanno fatto spendere una barca di soldi per poi sentirsi dire che siamo in crisi???

 

NON CREDETE SIA ARRIVATA L'ORA DI CAMBIARE???

CHI CI HA MESSO IN QUESTE CONDIZIONI HA FALLITO

PASSA DALLA TUA PARTE...PASSA A USBVVF

SCARICA IL MODULO ADESIONE IN ALLEGATO, COMPILA E CONSEGNA AL DELEGATO USB VVF OPPURE INVIA AGLI INDIRIZZI CHE TROVI SUL SITO

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni