CONCORSO INTERNO PER L’ACCESSO ALLA QUALIFICA DI ISPETTORE LOGISTICO GESTIONALE

Nazionale -

 

Capo Dipartimento dei Vigili del fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile

Pref. Laura Lega

 

Capo del CNVVF

 Dott. Ing. Guido Parisi

 

al Direttore Centrale per la Formazione

Dott. Ing. Gaetano Vallefuoco

 

all’Ufficio Risorse Umane

Ufficio I Politiche del personale e affari generali

V. Pref. Anna Manganelli

 

 

Oggetto: CONCORSO INTERNO PER L’ACCESSO ALLA QUALIFICA DI ISPETTORE LOGISTICO GESTIONALE.

 

Con la presente nota USB chiede, per rispetto dei colleghi che da anni curano la parte amministrativa dentro i Comandi provinciali, spesso ricoprendo ruoli e mansioni previste per qualifiche superiori, che vengano definite e comunicate entro fine anno le sedi disponibili per la prima assegnazione dei nuovi ispettori logistico gestionali.

Riteniamo sia profondamente ingiusto mettere a rischio l'intera carriera di colleghi che, partecipando e vincendo un concorso particolarmente selettivo, ad oggi non possono nemmeno sperare di ambire alla sede desiderata (dove già prestavano servizio e in cui il loro ruolo era diventato certamente necessario). È indubbio che l'Amministrazione  veda chiaramente la prospettiva che lascia ai colleghi, quella di diventare ispettori rischiando di dover cambiare per molti anni sede (stravolgendo la propria vita) o rinunciare al passaggio di qualifica vinto meritatamente con una selezione importante (che per la maggior parte dei casi non è altro che la promozione ad un livello di fatto già occupato precedentemente, senza alcun riconoscimento retributivo).

In questa situazione si rischia seriamente di avere notevoli rinunce preventive, svilendo ulteriormente un concorso che ha già meno idonei del previsto. Riteniamo sia semplicemente corretto che, prima dell'esame, salvaguardando l’anzianità nel nuovo ruolo e la decorrenza giuridica e permettendo la scelta con precedenza al personale interno, siano comunicate tutte le sedi di possibile assegnazione, anche a tutela del personale esterno (che comunque potrebbe semplicemente licenziarsi lasciando altri posti vacanti). Sottolineiamo per l'ennesima volta le storture e le ingiustizie di un riordino poco funzionale anche per le stesse esigenze di servizio. Il non prevedere una sorta di precedenza per le sedi di residenza è, in tutti i passaggi di qualifica, un vincolo che sta demolendo la struttura stessa del Corpo nazionale.

 

 

il Coordinamento Nazionale USB VVF

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati