BUGIE O DISTRAZIONE DI MASSA???

Nazionale -

 

a distanza di pochi giorni dal video del Conapo del giorno 12 c.m., tutto incentrato a una dura critica contro le OO.SS. del Corpo, nella giornata del 12 agosto, nel sito ufficiale del sindacato autonomo, viene pubblicato un nuovo video e, tanto per cambiare, assistiamo a un nuovo strumentale attacco alle Rappresentanze die Lavoratori, in questo caso USB-CISL-UIL,  “colpevoli” di aver presentato nel mese di maggio una proposta di ripartizione migliorativa e più equa per la stragrande maggioranza dei vigili del fuoco.

Anche in questo ultimo video, come nel precedente, non viene proferita una sola parola contro la deludente e penalizzante proposta dell’amministrazione ma, come è costume collaudato da 25 anni a questa parte, il Conapo si scaglia contro le altre OO.SS. accusandole di aver presentato una proposta di ripartizione che viene definita udite, udite… “mega bufala - supercazzola-tecnica di distrazione di massa ecc”, il tutto condito da un simpatico siparietto del personaggio Cetto La Qualunque.

E, per dimostrare l’insostenibilità della proposta del cartello sindacale, vengono messi a confronto, per la base del personale, gli importi di tre qualifiche, ovvero il vigile 0-4 anni, il vigile coordinatore con 22 anni di servizio e il CS con 28 anni.

Inoltre, sempre allo scopo di gettare fango contro il nemico Sindacato, vengono, rilasciate delle affermazioni che sottoponiamo alla vostra attenzione.

  1. Preliminarmente, va precisato che le tabelle del cartello sindacale sono state presentate il giorno 8 maggio 2020, a seguito della proposta ufficiale dell’amministrazione presentata il giorno 11 marzo

 

  1. Circa al minuto 5 del video viene affermato che il Conapo, appena uscite le tabelle del cartello sindacale, aveva fatto IMMEDIATAMENTE una riflessione sugli importi in essa contenute; domanda: ma se il Conapo già nei primi giorni di maggio aveva capito che gli importi delle tabelle presentate da USB_CISL_UIL non erano credibili, perchè ha aspettato soltanto il 22 agosto per smascherarle? Forse, temeva che se avesse fatto queste affermazioni in TEMPO UTILE, e non a giochi fatti, qualcuno avrebbe potuto invitarli a verificare l’infondatezza di quanto da loro affermato?

 

  1. Considerato che nel video si riconosce che gli importi del cartello sindacale erano di gran lunga più vantaggiosi di quelli presentati dall’amministrazione, cosa ha impedito al Conapo, in maniera costruttiva e per il bene dei pompieri, perché di richiedere UN INCONTRO CON IL CARTELLO SINDACALE?... Questa richiesta non è stata fatta perché si sapeva benissimo che SVINCOLANDOSI dalla logica dell’equiparazione era possibile proporre una ripartizione dei 165mln con importi maggiori per la stragrande maggioranza dei colleghi?...

QUINDI, ALLE TASCHE DI CHI RISCHIA LA VITA, SI È PREFERITA LA BANDIERINA DELL’EQUIPARAZIONE DA ASCRIVERE CONAPO?

 

  1. Al fine di dimostrare le loro tesi, ovvero comprovare l’infondatezza degli importi della proposta del cartello sindacale, ci dicono che si sono rivolti a un informatico e a un foglio Excel, semplice vero? Ma chi ha prodotto i conteggi per conto del Conapo, conosceva la base di calcolo del Cartello? Sapeva in quali istituti retributivi venivano impegnate le risorse? Leggendo gli importi degli incrementi retributivi del Cartello, sapeva se gli stessi e in quali proporzioni erano inseriti tagli istituti fissi e quelli accessori? Sapeva se la proposta del cartello faceva distinzione tra personale turnista e personale giornaliero? E sapeva se le due ripartizioni seguivano logiche diametralmente opposte, ovvero la valorizzazione e/o l’equiparazione?

 

  1. Nel video, inoltre, si afferma che ove gli importi presentati dal cartello fossero attendibili, anche il Conapo sarebbe d’accordo e che BISOGNEREBBE ESSERE DEI PAZZI A SOSTENERE IL CONTRARIO e, per confermare tale affermazione, si arriva a dichiarare che sarebbero pronti a iscriversi a USB-CISL-UIL

 

  1. Infine, considerato che mancano ancora 5 giorni dalla ripresa die lavori al Senato, nel video in questione si invitano tutte le altre OO.SS. a convergere sulle loro proposte emendative.

 

Oltre alle osservazioni sopra evidenziate, ve ne sono tante altre (dirigenti-direttivi-specialisti proposta con emendamenti ecc) che gradiremmo precisare con il sindacato autonomo.

 

Infine, sempre rispetto alla ripartizione die 165 mln, va evidenziato che nei mesi passati molti esponenti sindacali del Conapo, nonché iscritti e simpatizzanti, hanno manifestato reiteratamente dei dubbi circa la proposta del Cartello sindacale USB-CISL-UIL, ma, con il video di che trattasi, a nome e per conto del segretario generale aggiunto, Direttivo Speciale Marco Piergallini, Il sindacato Conapo, per la prima volta e in maniera UFFICIALE, ha manifestato il suo pensiero sulla proposta del cartello  sindacale unitario.

Colleghe e colleghi, atteso quanto sopra evidenziato e, soprattutto, allo scopo di fare chiarezza e consentire a voi tutti di comprendere dove sia la verità, vi informiamo che inviteremo il Conapo a un confronto con la scrivente.

Un civile confronto da effettuarsi nei tempi più celeri possibili e su una piattaforma social, che sia la più gradita al sindacato autonomo e che abbia lo scopo di confrontare gli IMPORTI che deriverebbero al personale da una diversa logica di ripartizione dei 165mln, ovvero quella dell’equiparazione voluta dal Conapo/Amministrazione, oppure quella della valorizzazione proposta dai sindacati USB-CISL-UIL.

Al fine di velocizzare il confronto, ove il conapo lo ritenesse opportuno, (considerati i suoi  esempi sulle tre qualifiche precedentemente menzionate, ovvero il vigile 0-4 anni, il vigile coordinatore a 22 anni e il CS a 28 anni di servizio),  il confronto potrà incentrarsi su dette qualifiche e si potranno verificare sia i calcoli effettuati dal Conapo, sia quelli derivanti dalla base di calcolo del Cartello sindacale.

Dopo di che, ovviamente, se il sindacato Conapo riuscirà a dimostrare che gli importi presentati ufficialmente dall’amministrazione in data 11 marzo c.a. sono i migliori per i colleghi, il sottoscritto sarà pronto a convenire su tale proposta. In caso contrario, e come affermato nel video in parola, per onestà concettuale e NELL’INTERESSE DEI VIGILI DEL FUOCO, sarà il Conapo a convergere sulla proposta del cartello.

Insomma, un leale e trasparente confronto che, ne siamo sicuri, sarà apprezzato e condiviso dai  vigili del fuoco e che permetterà a chiunque di comprendere  se è più conveniente la proposta dell’amministrazione/Conapo incentrata sul „copia incolla“ delle retribuzioni della Polizia di Stato, oppure se è più convincente la proposta del cartello.

 

DAI MARCO, NON DELUDETE I POMPIERI…MI RACCOMANDO

 

 

per il Coordinamento Nazionale USB VVF

Costantino Saporito

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni