BASTA CONCORSI INTERNI PER I LAVORATORI SATI

BISOGNA INTERVENIRE SULLA NORMATIVA

Nazionale -

Lavoratori,

il ruolo del “funzionario” (amministrativo o informatico) è il ruolo apicale della carriera amministrativa.

I posti previsti dal DL. 217/05 (tabella A) sono 30 e dovrebbero essere solo presso le direzioni regionali, alcune sedi metropolitane ed il ministero (anche se guardando le bozze di pianta organica ad esempio non è previsto a Bologna, Firenze, Bari, Genova, ecc.). Inoltre almeno 15 dei 30 posti, previsti, sono già occupati.

Quindi restano da assegnare solo 15 posti!!!

I funzionari oggi in ruolo sono circa 180 il che vuol dire che, riempiendosi la pianta organica tutti i restanti saranno bloccati nell’eventuale progressione in carriera. Fin qui non ci sarebbe nulla di male, prima o poi la carriera finisce per tutti e non è detto che tutti dobbiamo per forza crescere (almeno questo è quello che ci spiega l’amministrazione)... ma i problemi e le anomalie sono tante, e quelle si che almeno si possono evitare:

1. il personale medico, ginnico e tecnico accede alla qualifica di vice dirigente grazie al ruolo aperto, dopo una permanenza nel ruolo inferiore, minore rispetto agli 8 anni previsti per il SATI... sarebbe quindi lecito chiedersi perché i SATI debbano fare invece una prova di selezione???;

2. in teoria lo stipendio dovrebbe essere commisurato al ruolo e quindi alle responsabilità ma nel ruolo SATI così non è. Il personale sostituto direttore amministrativo/informatico (in teoria ruolo che per compiti e funzioni e disposizioni ordinamentali è inferiore al ruolo funzionari) diventa dopo tempo sostituto direttore amministrativo capo esperto prendendo lo stipendio economico equivalente al funzionario amministarivo direttore vice dirigente. Quindi una volta assegnati i posti di vice dirigente tutti gli esclusi, e per tutta la restante carriera, si troveranno a percepire uno stipendio più basso del sottoposto in qualifica. Pensate che già oggi i lavoratori SATI subiscono una carriera fatta al contrario!!!;

3. chi vince il concorso avrà 50,00€ in più al mese, ma con l’opzione che deve andare ovunque (la destinazione/assegnazione è incerta) e per tutta la vita, sapendo che non avrà mai la sostituzione e che non diventerà mai dirigente (per ora!!!)... ha senso fare un concorso di questo tipo???;

4. Ma, non essendoci una pianta organica chiara, chi ci assicura poi che qualcuno (sospettiamo azioni di nepotismo) non verrà con il solito spostato... in modo strano!!! In barba a chi ha fatto, sperato, subito e poi è stato…!!!

Ecco a queste condizioni per evitare di vedere scene pietose e poco edificanti e tenuto conto che questa, dopo quella degli assistenti amministrativi e una delle più grosse inquinità che troviamo nel DL.217/05 a nostro parere il concorso non dovrebbe essere espletato!!!

L’amministrazione naturalmente sostiene che lo prevede “la norma” (come se la norma fosse caduta dal cielo!!!) e quindi fino ad eventuale modifica loro devono fare o disfare!!! Ma di fronte ad un iniquità tanto palese quale quella rivelata non si “deve” perseguire nell’errore ma correggere immediatamente?!?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni