ANCHE A ROMA I PRECARI PRENDONO POSIZIONE

Roma -

Lavoratori,

nei giorni 15 e 21 settembre si sono svolte due assemblee con i precari VVF con tema:

Riforma del DPR 76/04: eliminazione di fatto del discontinuo.

Come vuole affrontare questo USB?? Provvedendo in primis alla stabilizzazione deii precari

 

I Coordinatori USB VVF Precari presenti, hanno esposto le sostanziali differenze tra il vecchio ed il nuovo DPR, facendo notare di fatto la scomparsa della figura del discontinuo e gli infiniti obblighi e restrizioni che la figura del volontario dovrà avere.

Senza fare inutili elenchi, e sommando gli altri provvedimenti attuati contro la componente permanente del corpo (vedi Riordino) che va a scapito della qualità sul soccorso alla popolazione, possiamo brevemente spiegare che tutto questo è stato escogitato dall'amministrazione per far avere sempre meno diritti ai LAVORATORI, volontarizzando al massimo quella che è una professione, non un'attività da fare quando si ha tempo, per il quale invece per l'USB è necessario assumere dei PROFESSIONISTI.

Dunque l'amministrazione, con un colpo di spugna, cancella le professionalità acquisite negli anni dai Discontinui, in nome di UN FINTO VOLONTARIATO CHE NASCE COME "UN GESTO DI PREDISPOSIZIONE ALL'AIUTO AL PROSSIMO", MA CHE DI FATTO MASCHERA UN PIANO BEN STUDIATO DAGLI ULTIMI GOVERNI
PER DIMINUIRE IL COSTO DEL LAVORO.


Infatti l'attività di volontariato è inquadrata nella legge 266/91, OVE NON AMMETTE:

 PAGAMENTI E COMPENSI DI NESSUNA FORMA O GENERE

 PROFESSIONALITA' O QUALIFICHE PARTICOLARI

 OBBLIGHI

 DOVERI

 ORARI

 SUBORDINAZIONI DI NESSUN GRADO

 SANZIONI DISCIPLINARI

 POSSIBILITA' DI FRUIZIONE DI SOSTEGNI DI DISOCCUPAZIONE INPS

Dunque la soluzione per l'USB è solo questa: UNIRCI E CREDERE NELLA PRESENZA MASSICCIA IN STRADA DI MIGLIAIA DI PRECARI DEI VIGILI DEL FUOCO E DI PERMANENTI.

Solo con una tale mole di persone potremmo attirare media e attenzioni dei cittadini e di conseguenza della politica!!

La Proposta di Legge è pronta, dobbiamo solo fare in modo che la politica dai suoi palazzi, faccia proprio il problema disastroso che affligge il soccorso tecnico urgente con i suoi precari. Tutte le altre vie politiche, legali, europee sono state provate, ma i tempi oramai sono corti e DOBBIAMO SCENDERE IN PIAZZA SUBITO SE VOGLIAMO TENTARE DI PORTARE A CASA QUALCHE RISULTATO.

Certezze sui risultati non ne abbiamo, ma una sola cosa è certa:

SE RIMANIAMO A CASA DI CERTO NON RISOLVEREMO NULLA!!

L'USB VVF ha dichiarato lo stato di agitazione da qualche giorno.

A breve dunque avremmo aggiornamenti dal Coordinamento Nazionale e se tutto rimarrà invariato (come del resto sarà), dovremo cominciare ad organizzarci per tornare in piazza E RIEMPIRE ROMA DI DISCONTINUI!!!

 Per il Coord.to Naz.le USB VVF Precari

Damiano Bruni - Valerio Malgieri

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni