Agosto, Bruciano i Soldi dei Lavoratori !!

Firenze, sarà ancora il caldo ??

Firenze -

Il Corpo sciolto Nazionale ha degli apogei, Firenze è uno di questi.

In Direzione Regionale si contrattano gli istituti della reperibilità e rafforzamento del servizio di soccorso.

Ci sono i soldi già stanziati, qualcuno ha dato la disponibilità ma….. nessuno li richiama.

Intanto le sedi veleggiano sotto i minimi contrattati tanto che vengono messi in partenza i precari giornalieri per ovviare almeno nei turni diurni, la notte, con una sola squadra in Centrale ed una ad Ovest i responsabili (operativi) del servizio di soccorso si muniscono di Opportuno Santino o Corno Rosso, qualcuno di entrambi.

Il personale rimbalza tra gli interventi senza soluzione di continuità, la situazione, a detta degli operatori di Sala, è assolutamente ingestibile: priorità che saltano, POS inapplicabili, operatori stressati da questo stato di cose che vedono l’ errore come inevitabile.

Non risulta sia mai stato attinto ai 15.000 € per il rafforzamento del dispositivo di soccorso, (richiami in straordinario per l’ intero turno) e pochissimi reperibili sono stati effettivamente richiamati.

Altri dirigenti hanno dato disposizioni ben diverse. Forse si erano letti la contrattazione regionale, magari hanno anche una catena di comando affidabile. Da noi, inizialmente, tanta era la fretta di istituire il tutto che il Dirigente prese il personale disponibile alla vigilanza e lo mise di reperibilità senza nulla chiedere loro, poi ha corretto dicendo, come al solito, ho sbagliato ma che volete che sia, poi ha continuato nell’errore lasciando praticamente inutilizzati i due istituti.

Fatto sta che a SETTEMBRE, a Firenze, ancora nessuno ha capito come utilizzare reperibilità e rafforzamento del servizio di soccorso DA USARE NEI MESI DI LUGLIO E AGOSTO.

I soldi stanziati, naturalmente, vanno persi per il personale che si era reso disponibile.

 

Noi, come RdB\CUB in Direzione Regionale dicemmo che non era la soluzione aumentare il tempo di lavoro di ognuno per poter mantenere lo standard di soccorso, come pure non è giusto dover lavorare di più per fare fronte ad una inflazione che erode lo stipendio. Sostenemmo che non si dà risposta strutturale alla carenza di organico o alla perdita di potere di acquisto.

Delle due una:

  • Il Comando di Firenze ha sposato la nostra opinione e si è operato per sabotare il disposto del Superiore Ministero.
  • Il Comando di Firenze non ha catena di Comando meno che efficiente, pure il Capo, il Dirigente, non si preoccupa di quello che accade, i suoi interventi sono mordi e fuggi, dispone, delega e per Lui la cosa finisce lì, mai guardarsi indietro, per carità.

 

Noi chiederemo conto anche di questo nell'incontro di raffreddamento che dobbiamo avere col Direttore Regionale.

Tirem innanz. Prato Docet. 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni