ADESIONI DI MASSA ALLO SCIOPERO DEI VIGILI DEL FUOCO ADERENTI ALLA USB

Catania -


Le condizioni lavorative, peggiorate a causa delle poche risorse e del sottodimensionamento di personale, hanno ancora una volta portato allo sciopero la categoria.
È emblematico vedere visite istituzionali continue nel territorio che, allo stato attuale, hanno portato; promesse, pacche sulle spalle, medaglie e nulla più!
Nel territorio siciliano, ma soprattutto catanese, serve investire urgentemente su risorse, attrezzature, riclassificazione delle sedi di Acireale, Paternò, Riposto, Caltagirone alla massima categoria SD5, fornire attrezzature ai distaccamenti ad alto rischio sismico come Adrano Randazzo, materiali e attrezzature per interventi di rilevanza sismica, al distaccamento cittadino Sud manca l'acqua potabile, è totalmente isolato, con urgenza di lavori straordinari come del resto il distaccamento nord, il nucleo sommozzatori deve essere messo a regime H24 con il completamento dell'organico ed il nucleo portuale deve essere dotato di un imbarcazione idonea....
L'Inail, con la costruzione dei parametri sulle malattie professionali, sugli infortuni (parzialmente remunerati dall'Ona, che noi Vigili del fuoco ci paghiamo e per poter essere rimborsati, deve esserci riconosciuta la causa di servizio (passano Anni e paghiamo noi le spese ed i ticket).
Le problematiche sono molteplici, noi vogliamo meno medaglie e più rispetto....

PS, noi Vigili del fuoco, non guadagniamo 6000 euro al mese, soldi che in 4 mesi riusciamo a percepire, chi dà notizie del genere dovrebbe informarsi e non commettere certi errori, specialmente se rappresenta il popolo!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni