ACCESSO AL RUOLO DEGLI OPERATORI E DEGLI ASSISTENTI

Nazionale -

 

Direzione Centrale per gli Affari Generali

Prefetto Pierluigi FALONI

Direzione Centrale delle Risorse Umane

Prefetto Darko PELLOS

e p. c.                    Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
Capo Dipartimento

Prefetto SalvatoreMario MULAS

 
Tramite:                                                                                               
Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento
Capo del Gabinetto del Capo Dipartimento
Viceprefetto Roberta LULLI

Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Vice Capo Dipartimento Vicario
ing. Fabio DATTILO

Al responsabile dell'ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

dott.ssa Silvana LANZA BUCCERI

 

La scrivente Organizzazione Sindacale, in riferimento all'oggetto, chiede se tale procedura di accesso tenga in considerazione quanto previsto dal nostro ordinamento.

Premesso che: "l’accesso alla qualifica di operatore avviene mediante selezione tra i cittadini italiani inseriti nell’elen-co anagrafico presso il centro per l’impiego che siano in possesso dei seguenti requisiti: a) godimento dei diritti politici; b) età stabilita con regolamento adottato ai sensi dell’articolo 3, comma 6, della legge 15 maggio 1997, n. 127; c) idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio, secondo i requisiti stabiliti con regolamento del Ministro dell’interno, da adottare ai sensi dell’articolo 17, com-ma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400; d) titolo di studio della scuola dell’obbligo; e) qualità morali e di condotta previste dall’artico-lo 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53; f) gli altri requisiti generali per l’accesso all’impiego nella pubblica amministrazione". (Omissis art. 71 DECRETO LEGISLATIVO 6 ottobre 2018, n. 127).

Diviene doveroso chiedere chiarimenti sulla fattiva applicazione di quanto previsto dal comma 3 dell'articolo in parola, il quale recita: "la selezione avviene con precedenza in favore del personale volontario del Corpo nazionale di cui all’arti-colo 6 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, che, alla data indicata nel bando di offerta, diramato a cura dei competenti centri per l’impiego, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno tre anni e abbia effettuato non meno di centoventi giorni di servizio".

Si rimane in attesa di riscontro. 

 

il Coordinamento Nazionale USB VVF

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni